Interpretato da Giovanni Guidelli, presente serie 2. Loya sembra inoltre avere dalla sua parte anche Martino che, essendo convinto che la sorella sia ormai in età da marito, decide in un primo momento di spingerla a prendere in considerazione un eventuale matrimonio col francese, poiché ritiene che questi possa offrirle un futuro stabile e agiato (non essendo a conoscenza delle sue crudeli iniziative). Vittoria, recatasi trionfante in chiesa per partecipare alle nozze, si trova ad assistere sconvolta prima all’arrivo in chiesa di Van Necker e alla sua fuga con Agnese e successivamente all'interruzione definitiva del ricatto di Loya grazie alla consegna da parte del marchese di una confessione della madre che testimonia l'innocenza del conte. Il finale lascia nel dubbio che Cristiano se ne sia andato da Rivombrosa, dal momento che Elisa rimarrà per sempre devota al ricordo di Fabrizio. È una donna svampita sorda a qualsiasi evento che non sia una festa o un ritrovo mondano e restia a rendersi conto che le possibilità economiche della famiglia non sono più quelle di un tempo. Persona intrigante e malefica, Lucrezia è pronta a fare di tutto pur di ottenere i suoi obiettivi. Margherita nonostante i molteplici tentativi dell'uomo di riconquistarla decide di rinunciare per sempre al suo amore e di rimanere fedele a Dio recandosi al convento di Torino, ma durante il suo percorso per diventare suora il conte la mette spesso a dura prova facendo gesti disperati: si reca più volte al convento per convincerla a ripensare alla sua decisione, chiede ad Elisa di consegnarle il loro anello di fidanzamento perché non lo dimentichi e infine arriva ad irrompere in chiesa per cercare di impedire la sua consacrazione. Martino viene però in seguito assunto come valletto a Palazzo Van Necker quando la Marchesa Lucrezia Van Necker, ex amante di Fabrizio, con l'inganno convince quest'ultimo che è lei la madre e che abbandonò il figlio alla locanda perché stava per sposarsi con un uomo particolarmente influente: in questa occasione la marchesa attenta alla vita del ragazzino poiché ha scoperto la verità sulle sue origini e sulle menzogne della donna ed ha assistito all'omicidio della dama di compagnia Isabella, ma questi riesce a smascherarla in tempo fuggendo dal palazzo e rivelando tutto al padre. Fin da subito in maniera velata l'uomo mostra a Nicola di disprezzare i metodi poco ortodossi con cui si assicura il "rispetto" del popolo e, quando quest'ultimo scopre che egli non è il vero Sir Benton, viene incarcerato e torturato senza pietà: il piano del barone è quello di ucciderlo lentamente facendogli avvelenare di nascosto il cibo dalle guardie, ma Elisa rendendosi conto che la sua vita è in pericolo organizza la sua fuga dal carcere grazie all'aiuto di Ninì, Gaetano e Isabella. È il Consigliere personale di Re Carlo Emanuele III e il marito della Marchesa Lucrezia Van Necker: è proprio per sposarlo che la la donna dieci anni prima lasciò il suo promesso sposo, il Conte Fabrizio Ristori. Please provide the following details precisely: Click on the image to start LOOP creation! L'uomo infine si accorda col Tenente Aldo Corsini per organizzare l'evasione del marchese dal forte e si occupa di neutralizzare la scorta di Loya per permettere ad Andrea di affrontarlo da solo. Potete prendervi la casa di Fabrizio, le sue cose, indossare i suoi abiti, ma non sarete mai un uomo! Loya riesce finalmente ad ottenere la mano della contessa quando questa, ormai lasciata dal marchese che la ritiene complice nell’assassinio della madre, accetta la sua proposta di matrimonio per salvare il fratello: quest’ultimo però ripudiando tale scelta decide di non presenziare alla cerimonia per manifestare apertamente il proprio dissenso. Nonostante il suo ruolo di spicco nella politica piemontese, si allea con il futuro re, il Principe Amedeo, per affrettare la morte del sovrano Carlo Emanuele III attraverso una congiura tra nobili. L'uomo nonostante tutto conduce una vita felice e ama profondamente la moglie, ma si trova a dover far fronte ai sensi di colpa della donna: quest'ultima vive infatti con disperazione le privazioni che il marito ha dovuto subire a causa sua non solo a livello sociale ed economico, ma soprattutto perché lei lo ha privato della possibilità di avere un figlio non essendo in grado di darglielo. Andrea in seguito è costretto, in qualità di Sparviero, a rapire Agnese per spingere Loya a restituire il grano requisito ai contadini e durante la prigionia della contessa decide di rivelarle anche questo suo ultimo segreto: la sua scelta di mettere la propria vita nelle mani dell’amata convince infine questa a perdonarlo e a dargli di nuovo fiducia. 2. ep 2. Arriva da Lione per riscuotere un debito che vantava nei confronti del marito di Anna, Alvise, ma essendo un uomo di buon cuore si mostra subito disponibile a venire incontro alle necessità dei Ristori accordandosi di riavere gradualmente il denaro prestato. Egli però qualche tempo dopo si trova costretto a promettere a Vittoria di portarla con lui a Parigi, quando la donna si presenta al forte con un’informazione fondamentale per la sua carriera: durante l'assedio a Rivombrosa da parte delle truppe francesi ha scoperto che il Marchese Van Necker è lo Sparviero. Sempre in occasione delle nozze fa ritorno in Piemonte la Marchesa Emilia Radicati di Magliano accompagnata dal marito artista, Fulvio Gritti, e data l'insistenza dei genitori la ragazza si presta a posare per lui: l'uomo fin da subito comincia a maturare un'ossessione per la ragazza, iniziando dapprima a spiarla nel camerino e finendo poi per tentare di usarle violenza approfittando dell'assenza del fidanzato. La sua complicità nelle trame della marchesa viene però scoperta da Cristinella quando Elisa riesce a convincere la donna ad ascoltare le sue ragioni riguardo alla sua decisione di non rivelare la vera identità di Sir Benton e riguardo al repentino avvicinamento che ha avuto col figlio Nicola: la baronessa, scoperte così le malefatte della marchesa, chiede conferma a Maria mostrandosi profondamente delusa. È l'appariscente cugina di sua maestà il Re. Вторая половина восемнадцатого века, север Италии. Benton, esperto archeologo assunto dai Conegliano per degli scavi, allo scopo di poter avvicinare il barone e ucciderlo, ma con suo disappunto scopre ben presto che questi è morto qualche mese prima e che ora è stato sostituito dal figlio Nicola; decide allora di mutare il proprio piano cercando nel palazzo la Stella Marina, un diamante che rappresentava il rapporto di fedeltà tra i Principi di Montesanto e i Lazzaroni, che gli è indispensabile per dimostrare a tutti la sua vera identità e rivendicare ciò che gli spetta per nascita. 1 Charakter und Aussehen 2 Geschichte Eine gläubige, mitfühlende Frau, die Elisa… Interpretata da Anna Safroncik, presente serie 3. A nemesek előjogaikat féltik a király felvilágosult rendelkezéseitől, és összeesküvést szőnek az uralkodó meggyilkolására. La contessa decide infine di presentare Andrea al fratello in occasione di un ricevimento in maschera a Palazzo Granieri Solaro, ma prima che il ragazzo abbia il tempo di rivelarle la verità Martino lo riconosce come il figlio della Marchesa Lucrezia Van Necker: tale scoperta causa l’immediato distacco tra i due innamorati indotto soprattutto dalla reazione del conte che, memore dei passati delitti compiuti dalla marchesa ai danni della sua famiglia, si oppone categoricamente al loro amore pensando che l'uomo somigli alla madre e temendo che quest’ultima possa fare del male alla sorella. Il dottor Ceppi, curandolo in seguito ad un incidente, gli diagnostica una forma acuta di sifilide e questa malattia lo porta ad una rapida e dolorosa morte. È un uomo egoista, rozzo, avido e infedele che mai ha degnato di considerazione né la moglie che ha sottoposto ai più infimi maltrattamenti né tanto meno la figlia che per lui è del tutto inesistente: il suo unico interesse sono le donne essendo un assiduo frequentatore dei principali bordelli torinesi e il gioco che nel tempo lo ha portato a perdere tutta la sua fortuna. Egli diventa lo stalliere "principale" della tenuta prima quando Angelo fugge a Torino dopo essere stato lasciato sull'altare da Elisa e in seguito quando questo viene nominato sovrintendente; rimane presso i Ristori per oltre vent'anni servendo anche Martino e Agnese. Il capitano dopo aver scoperto la verità, aiuta Ristori a denunciare i cospiratori e per i suoi meriti viene promosso a Prefetto del Regno. L'uomo, sconvolto, permette alla ragazza di fuggire salendo a bordo di una nave e ordina ai Lazzaroni di raccontargli la verità, recandosi poi a casa della cameriera del palazzo Maria per avere la conferma di quelle rivelazioni. Vittoria, durante le visite al forte per l'arresto del marito, finisce col cadere nella sua stessa trappola iniziando una relazione clandestina con il capitano: la donna si innamora perdutamente di lui, mentre l’uomo intende soltanto usarla per ottenere informazioni sui Ristori e per essere da lei aiutato a sposare la contessina. Il capitano sviluppa immediatamente un'ossessione per lei e deciso ad averla ad ogni costo dà inizio ad una corte insistente trovando un’alleata nella cognata della ragazza: la donna infatti, avendo intenzione di allontanarla dalla tenuta per diventare la nuova padrona, non manca di invitare Loya in ogni occasione privata della famiglia per farlo avvicinare alla contessa; come se non bastasse anche il fratello, convinto che lei sia ormai in età da marito, decide in un primo momento di cooperare con la moglie per spingerla a prendere in considerazione un eventuale matrimonio col francese, poiché ritiene che l’uomo possa offrirle un futuro stabile e agiato. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta l'8 dic 2020 alle 04:48. È l'unico figlio della Marchesa Lucrezia Van Necker e del Barone Nicola di Conegliano, ma deve il proprio cognome ad un marchese che lo adottò durante la latitanza della madre nella Repubblica di Venezia in seguito alla sua fuga da Napoli. Incontrata Isabella, sopravvissuta all'attacco della Marchesa Lucrezia Van Necker, la porta con sé a Napoli rendendola la regina dei Lazzaroni. La donna, scoperti i misfatti compiuti da Lucrezia, decide di affrontarla prima di rivelare tutto al figlio, così la marchesa trovando in lei una scomoda testimone decide di eliminarla facendo ricadere la colpa su Elisa: questo evento scatena l'ira di Nicola che decide di dare inizio ad una caccia all'assassina arrivando persino a rapire Gaetano per organizzare uno scambio e ad inviare l'esercito ai Quattro Venti pur di catturarla. Il giorno del matrimonio di Vittoria col Conte Ristori incontra il migliore amico di questi, il Conte Alessandro Sturani, nobile piemontese alquanto timido e impacciato ma sincero e puro di cuore: i due si avvicinano immediatamente e il giovane non tarda a chiederla in moglie. Interpretata da Anne Valerie Lefevre, presente serie 1-2. La ragazza ha inoltre in varie occasioni un ruolo chiave nella lotta contro la congiura ai danni del Re e nella storia di Elisa e Fabrizio: sentendo le parole del padre durante il delirio si reca a Rivombrosa per avvertire Elisa di un attentato al Re e in questo modo Fabrizio riesce a sventarlo; dà rifugio ad Elisa quando questa fugge dalla tenuta dopo aver scoperto di non poter avere più figli temendo di rovinare la vita di Fabrizio; durante il suo "internato" scopre che l'abate Van Necker è stato costretto da Lucrezia a non celebrare le loro nozze e in tale modo essi vengono a sapere che la benevolenza della donna era tutta una farsa; durante l'incarcerazione di Fabrizio aiuta Elisa a farlo evadere approfittando della sua condizione di suora per entrare nel carcere. Inizialmente Juliette decide di rimanere accanto ad Armand che ormai vive da solo alla tenuta, ma in seguito al ritorno di Elisa da Napoli osservando il fratello si rende conto della verità e decide così di tornare da Victor. All'arrivo della Contessa Elisa Ristori si dimostra molto protettivo nei suoi confronti decidendo insieme alla moglie di non rivelarle le angherie compiute nei loro confronti dal barone, perché vogliono evitare che lei rinunci a prendere i soldi per salvare Rivombrosa. Interpretata da Carlotta Previati nella 1-2 serie e da Valentina Pace nella 3. L'astio che intercorre tra i due è destinato a crescere ancor di più quando durante una festa a Palazzo Carignano entrambi incontrano in momenti diversi la Contessa Agnese Ristori: mentre il marchese sente di provare un dolce sentimento nei confronti della giovane ed è da lei immediatamente ricambiato, Loya rimasto folgorato dalla ragazza inizia a sviluppare una folle ossessione per lei. Il francese a questo punto avendo ottenuto le informazioni di cui aveva bisogno decide di abbandonare ancora una volta l'amante, ma viene nuovamente ricattato da quest'ultima quando durante le indagini dei francesi a Rivombrosa scopre che le truppe stanno cercando dei Gioielli della Corona che si presume siano stati rubati dallo Sparviero: la donna si rende così conto che uno di questi cimeli è proprio l'anello regalatole dal capitano poco tempo prima e capisce quindi che in realtà è stato lui ad assaltare il convoglio trasportante il tesoro e ad uccidere le guardie. Interpretata da Marzia Ubaldi, presente serie 1-2. La donna aiuta Elisa in più occasioni: si offre di ospitare in casa sua Amelia e Agnese per tutta la durata del loro soggiorno ed aiuta l'amica a liberare Cristiano dal carcere fingendosi la sua fidanzata. La giovane nel frattempo, rimasta colpita profondamente dal nobile conosciuto alla festa, comincia ad incontrarsi con lui di nascosto ad un ruscello ed inevitabilmente sboccia tra loro l’amore, ma il ragazzo le cela un segreto riguardante la sua vera identità perché teme che la verità possa indurla ad allontanarsi da lui. Elisa di Rivombrosa - 2. évad - 23. rész Olasz filmsorozat (2005) Piemont még önálló királyság, ám sokféle ellentét dúlja. Nella seconda stagione è il Prefetto del Regno: in tale guisa si trova a condurre le indagini sulla morte di Fabrizio, il processo intentato da Victor Benac contro il fratello Armand Benac e successivamente le indagini sulla morte di quest'ultimo. Agnese, in seguito alla reazione furibonda di Fabrizio davanti alla verità, comincia a preoccuparsi per la ragazza temendo che il figlio se la prenda senza troppe remore e di conseguenza chiede ad Elisa di raccontarle sempre la verità sui comportamenti del conte. Dopo aver scoperto la vera identità di Cristiano lo aiuta a sconfiggere Nicola sostenendolo in tutte le sue iniziative e quando questi sarà ridotto in fin di vita veglierà notte e giorno su di lui insieme al marito informando costantemente Elisa della sua salute. È la classica nobildonna annoiata e insoddisfatta della sua vita che cerca di riempire i vuoti sparlando degli altri e facendo scommesse frivole. È proprio per questo motivo che la ragazza accetta di lavorare segretamente anche per la Marchesa Lucrezia Van Necker, amante del Barone Nicola di Conegliano: il suo compito è quello di spiare la Contessa Elisa Ristori, ospite a palazzo, riferendo alla marchesa tutte le sue mosse e tutti i suoi spostamenti in particolare riguardo alle sue visite quotidiane ai Quattro Venti. Il ragazzo decide infine di realizzare il suo sogno di diventare soldato arruolandosi nell'esercito francese, mentre l'amicizia con Emilia si è ormai trasformata in amore: egli desidera infatti sposare la cugina al suo ritorno dalla Francia, ma la ragazza dopo anni ad aspettarlo decide di convolare a nozze con l'artista Fulvio Gritti e di seguire il marito a Firenze. Nel frattempo Emilia, inizialmente decisa a supportare il marito nonostante i suoi maltrattamenti, assiste al suo lento declino psichico a causa dell'abuso di droghe e intuita la sua follia riesce per tempo ad impedire la sua aggressione sessuale ai danni della Marchesa Costanza Granieri Solaro: la donna a questo punto, dopo avergli rivelato di non essere sterile e di aspettare un bambino da un altro, riesce finalmente a tirare fuori il coraggio necessario per lasciarlo decisa a ricominciare una nuova vita.