non particolarmente difficile ma con alcuni passaggi tecnici e di “forza” che si alternano ad altri più semplici e divertenti.dall’arrivo in vetta, si scende per il canalone a sud – est che presenta altri semplici tratti attrezzati in discesa. Sass Rigais Il Sass Rigais è una delle mete che ogni scalatore dovrebbe aver raggiunto. Lasciamo la macchina nel parcheggio vicino al rifugio Sass Rigais, il primo di due limitrofi grandi parcheggi a pagamento in pieno parco naturale Puez Odle. Escursione guidata "Via Ferrata Sass Rigais" Visita guidata Tutte le date Informazioni di ticket: Ci dirigiamo infatti verso sud lungo una crestina sommitale a tratti non protetta dopo alcune roccette. É una escursione ad anello la si può affrontare sia dal versante est che dal versante sud del Sass Rigais. Il Sass Rigais (Sas Rigais in ladino) è una montagna alta 3.025 m s.l.m. Qui trovi opinioni relative a escursione sass rigais e puoi scoprire cosa si pensa di escursione sass rigais. Durante l'escursione si passa per Gamsblut, Col Raiser Almhotel, Rifugio Firenze, Pieralongia, Sas Rigais e Val dla Salieries. Descrizione escursione e itinerario Sas Rigais (3025 m) Dall'uscita di "Chiusa" in Alto Adige si prosegue per la Val Gardena fino a raggiungere l'abitato di S.Cristina, si seguono poi le indicazioni per gli impianti di risalita "Col Raiser" dove si parcheggia l'auto (1547m). La combinazione di una ferrata in salita e una in discesa la rende una piacevole escursione anche per il ferratista più esperto. Alpines Lehrbuch mit Lehrfilm als Download, für … il resto, è un continuo camminare su terreno infido e franoso e,sopratutto, interminabile che ti porta all’ampio altipiano erboso prima del rif. Immagini Ferrata Sass Rigais. del gruppo delle Odle nelle Dolomiti. Hai percorso questo itinerario? L’appartamento Sass Rigais è ideale per famiglie numerose a partire da 5 persone (72 m²). Una montagna che, al cospetto della gemella Furchetta, si può salire senza attrezzatura alpinistica (ma con attrezzatura da ferrata) in quanto dotata di due vie di salita attrezzate con cavo metallico. Preso quindi il bivio a destra e salito il detritico vallone che separa il Sass Rigais dalla Furchetta, raggiungiamo la forcella che li separa (2696 m - 1h 15' dal Pian Ciautier - 2h 15' totali) raggiungendo un punto con visuale sulla Val di Funes sul versante opposto. La Ferrata al Sass Rigais è una ferrata che si sviluppa in alta quota ed è costituita dalla combinazione di due itinerari attrezzati - la ferrata est e la ferrata sud. La via Ferrata Sass Rigais copre un dislivello di 500 metri, l’escursione in totale di 900 metri. Per poter utilizzare queste funzioni devi prima registrarti o se già lo hai fatto basta che fai il Login. La ferrata in se è piacevole, suppur semplice, data la roccia abbastanza arrampicabile. Priva di particolari difficoltà, presenta roccia ben appigliata che garantisce una progressione sicura e divertente. Sass Rigais periodi consigliati. Ci farebbe piacere inserire le tue foto. Procediamo ora per una lunga serie di roccette, rampe inclinate e balzi rocciosi di medio bassa difficoltà con le quali perdiamo rapidamente quota fino a innestarci in un sentiero con cui scendiamo ripidamente. Il Sass Rigais, così come la Piccola Furchetta e la Gran Furchetta fanno parte del gruppo principale, che arriva fino alla Forcella di Mesdì. L'edizione visualizzata si è già svolta. Meteo Ferrata Sass Rigais in località Selva di Val Gardena (Bolzano). Il gruppo delle “Odle” è meraviglioso; bellissima sorpresa, in quanto non conoscevo queste Dolomiti. Per utilizzare delle funzioni come lo "Zaino" o i PDF devi prima registrarti (< 2 min). La cima è molto bella e la sua salita non presenta elevate difficoltà. L'iscrizione all'escursione è valida solo se accompagnata da versamento della relativa quota stabilita da versarsi presso Bergamaschi Sementi o a mezzo bonifico bancario da trasmettere a escursione@gaep.it entro il giovedì che precede l'escursione stessa alle ore 12.00. Raggiungiamo un altro balzo roccioso dove alterniamo una discesa su una rampa con un salto più verticale in prossimità di una passerella in legno dove possiamo dire terminino le attrezzature e con essa la Ferrata Sud e più in generale la Ferrata al Sass Rigais (1h dalla vetta - 4h 30' totali). Se sei interessato a inviarci foto, utilizza il modulo a fianco oppure inviale nella nostra pagina Facebook. Lo si rimonta sul ripido sentierino fino alle rocce; quindi badando alle macchie rosse, con facile arrampicata verso destra in parte agevolata da corde fisse, si giunge alla cresta terminale ed alla croce di vetta (3025 m; ore 3–3.30 dal rifugio). As stated above Sass Rigais is one of the two highest summits of the Geissler group. Max 10Mb, Inviando la foto accetto i termini e le condizioni, Made with for Mountains - Copyright © 2020. ti segnaliamo alcune cartine, libri o altri articoli che potrebbero esserti utili nella pianificazione di questa escursione: Per le indicazioni stradali con Google Maps, clicca l'immagine. Dal Col Raiser il nostro sentiero, chiaramente indicato da cartelli di legno, (indicazione “Sass Rigais – vie ferrate”), segue dapprima un'ampia carrareccia in salita per poi piegare a destra con deboli saliscendi su terreno prevalentemente prativo. Escursione stupenda che porta al Sass Rigais sopra i 3000 m, da cui si può godere di un panorama a 360° su tutte le Dolomiti. più impegnativo per la durata del giro che per l’effettivo svolgimento della ferrata stessa. Per maggiori informazioni clicca, affrontiamo inizialmente un breve traverso, Webcam a Santa Cristina Val Gardena - Col Raiser. Durata: 6:00 h - Dislivello: 920 m Per questo evento è necessario prenotarsi. Siamo nel tratto conclusivo della ferrata Est. Usciti dal canalino vediamo dritti a noi la croce sommitale. ... consentendo così un’escursione di grande interesse. ... Semplice escursione con partenza dalla baita Camol, inizialmente tra boschi e siti della grande guerra poi ampie radure del massiccio... Maggiori informazioni. PROGRAMMA ESCURSIONE DEL GIORNO 9-10 LUGLIO 2015 DESTINAZIONE Sass Rigais (3025mt.) Oltre a dare la tua opinione su questo tema, puoi anche farlo su altri termini relativi a escursione, sass, rigais, escursione sassongher e escursione sasso piatto. Discesa priva di difficoltà; attenzione che ad un certo momento la ferrata di discesa sembra terminata, invece ci sono ancora due passaggi in cui l’imbrago è necessario. 1 lo hanno fatto Fabio Zoz; Vedi tutti . Il rientro, sempre in ferrata, è forse ancora più ripido il che rende l’escursione molto faticosa se poco allenati. ACLI Mezzolombardo. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Scendiamo a valle lungo un vallone ghiaioso in direzione del Pian Ciautier dove all'andata avevamo optato per il bivio di destra. Da Santa Cristina di Gardena in cabinovia al Col Raiser (2107 m); di là breve discesa al Rifugio Firenze (Regensburgerhütte) in Cisles (2037 m; 20 minuti). Sass Rigais – Il vostro appartamento con sauna in Alto Adige … per vivere una vacanza in agriturismo in Alto Adige con tutta la famiglia. La Ferrata del Sass Rigais si sviluppa in un bellissimo contesto in Val Gardena. Procediamo ora nuovamente su una lunga serie di roccette che non presentano difficoltà prima di percorrere verso destra un canalino roccioso. La discesa più intrigante forse ha senso salirla visto la roccia che mi sembrava ottima da arrampicare. 0 piace Vedi tutti . L’escursione alla cima del Sass Rigais rappresenta una bella salita al monte più rappresentativo del Gruppo delle Odle. Ferrata abbastanza basilare senza grosse difficoltà. © sentres - First Avenue GmbH/Srl, 2021, Dantestraße 28, 39100 Bozen, Italy, Stazione (a monte) della cabinovia Col Raiser (2107 m). Indicazioni per Google Maps disponibili qui. 25: 26. La val Gardena è sovrastata anche dallo spettacolare Gruppo Odle il cui Sass Rigais è, a pari merito con la Furchetta, la maggiore elevazione del Gruppo. Rientro di circa 1h - totale ca 6h. Attenzione all'altitudine e alla impossibilità di avere vie di fuga che non siano ferrate quindi da evitare con tempo instabile. Arte Futuro. tenere la sinistra con segnavia 29 fino a raggiungere la Forcella de Mesdì per percorrere in salita la Ferrata Sud. Associazioni » Calendario eventi Associazioni » Escursione sul Sass Rigais | Sezione SAT Mezzolombardo . Metto 5 stelle nello sforzo fisico, in quanto trovo che l’avvicinamento sia stato ( personalmente ) il più faticoso che abbia mai percorso. conducono, con altrettante vie ferrate, alla vetta del Sass Rigais. Guadagniamo quota, saltiamo una fessura e affrontiamo una rampa verso sinistra fino a raggiungere un punto verticale in cui affrontiamo inizialmente un breve traverso a sinistra su alcuni semplici chiodi per poi salire verticalmente su ampie e solide staffe. Sass Rigais e Seceda (Gruppo Odle) Domenica 21 Luglio 2019. La ferrata del Sass Rigais, prende il nome dal monte Sass Rigais 3025 metri s.l.m. Seguendo in un canalone le macchie rosse e le corde metalliche fisse, si guadagna un pendio in parte erboso. Ci incamminiamo seguendo il sentiero segnato N.33, si tratta in realtà di una comoda mulattiera che sale in maniera molto dolce, non facendoci sentire alcuna fatica anche dopo molti minuti. Parcheggio a Santa Cristina di Val Gardena presso la stazione ( a valle) della cabinovia Col Raiser. Sport | dal 02-07-2020 al 01-10-2020 | Escursione guidate Via Ferrata Sass Rigais 3025m, Funes SASS RIGAIS m. 3025 - Gruppo .... La partecipazione all'escursione è subordinata all'iscrizione compilando l'apposito modulo, al versamento dell'intera quota stabilita sul programma e ... Leggi tutto Though it has an imposing north face climbers prefer Furchetta, due to the crumbling composition of its rock. Facebook Pinterest Twitter Stampa Il Sass Rigais è una montagna delle Dolomiti nel gruppo delle Odle all’interno del Parco naturale Puez-Odle. Grazie del commento! È attrezzata con cavo e pioli metallici e una serie di staffe nel tratto più levigato. Salendo in direzione del Passo Sella si potrebbero percorrere in ordine crescente di difficoltà la Ferrata al Col Rodella, la Ferrata Schuster al Sassopiatto e la Ferrata delle Mesules al Piz Selva. La combinazione di una ferrata in salita e una in discesa la rende una piacevole escursione anche per il ferratista più esperto. Priva di particolari difficoltà, presenta roccia ben appigliata che garantisce una progressione sicura e divertente. Dalla stazione a monte della funivia si seguono i cartelli con indicazioni per il Sass Rigais e la ferrata in direzione nord-est con segnavia 4 in direzione del Rifugio Firenze (2040 m) raggiungibile in pochi minuti di sali scendi lungo un'ampia carrareccia. Escursione magnifica. La ferrata inizia salendo alcune roccette che offrono ottimi appigli per mani e piedi utilizzando il cavo solo come autoassicurazione. Il monte si trova nel Parco naturale Puez-Odle. La Ferrata del Sass Rigais è una ferrata di media difficoltà che ci porta su un 3000 che caratterizza il gruppo delle Odle Puez. Sebbene la relazione sia presentata con questo itinerario, nulla vieta di percorrerla in senso inverso così come di scendere dallo stesso itinerario di salita. avvicinamento lungo e faticoso fino alla forcella de Mesdi.da li si sale in arrampicata semplice (1 grado) seguendo bolli che portano all’attacco. Guide Alpine Pro Mountain scuola di alpinismo, Per un migliore utilizzo del sito, utilizziamo Cookie. Associazioni (tutte) Associazioni culturali. L’arredamento in legno di abete rosso locale conferisce alla struttura il … Servizio pubblico da Bolzano fino a Santa Christina in Val Gardena. Ho percorso la ferrata con delle neofiti e devo dire che la lunghezza dell’itinerario, partendo dalla funivia, è stata di oltre 8h. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Da Plan Ciautier, su terreno ripido, si risale l’angusta Val Salieres tra strette pareti rocciose. Particolari tecnici: ferrata attrezzata in gran parte con cavi d'acciaio. A questo punto terremo la sinistra per salire su chiara traccia la placca est del Sass Rigais seguendo alcuni bolli rossi fino a raggiungere la sella dove inizia la ferrata (2800 m - 2h 30' totali). Chi ha trovato qualche difficoltà lungo la salita, deve rinunciare alla discesa sulla variante più difficile. Firenze. Itinerario bellissimo che consiglio. Al cartello Sass Rigais inizia il sentiero marcato. Ferrata non difficile (percorsa in senso orario), in alcuni punti il cavo è assente quindi bisogna stare all’occhio ed un po’ arrampicare (I° grado). Toponimo. Sass Rigais Chiunque passi per la Val di Funes o la Val Gardena non può restare senza parole dinanzi allo spettacolo delle Odle, maestosa catena montuosa dolomitica che consta di 11 vette, la più alta delle quali, la cima del Sass Rigais, misura 3025 metri e io e Gio abbiamo conquistato l’8 agosto 2017. Ad ogni modo il panorama è mozzafiato dall’inizio alla fine dell’escursione, il che rendono l’escursione assolutamente da fare e rifare. si trova in Alto Adige nel Gruppo delle Odle, ed è la cima più alta del gruppo, a pari merito con la cima del monte Furghetta. Avvicinamento lungo, quindi sarebbe ideale quantomeno salire con la funivia e il rientro farlo a piedi sino a valle (NB: la funivia chiude alle 17.30). Per svolgere subito la parte più impegnativa dell’escursione saliremo con la ferrata tracciata sulla cresta est. Salva evento. fatta nel settembre 2017 salendo da malga Zannes. Santa Maddalena, ritrovo: parcheggio Ranui/Waldschenke. Vai direttamente al contenuto (premere invio), Ricerca orari del trasporto pubblico in Alto Adige. L'avvicinamento è lungo e abbastanza impegnativo. Domenica 26 Gennaio 2020. Klettersteigführer / Sach/Lehrbücher / Sonstiges Sicher Klettersteiggehen. La Sass Rigais è stata innanzitutto una stupenda escursione in un gruppo – le Odle – che non conoscevo e che ho apprezzato moltissimo. L'avvicinamento è lungo e abbastanza impegnativo. Escursione nella zona di Trentino-Alto Adige, Italia; il percorso è lungo 18.0km e presenta 1301m di dislivello. Si può parcheggiare nell'ampio spiazzo di fronte. 10-11 settembre 2016 Sass Rigais - Alla sinistra (nord) le ripide guglie rocciose delle … Le difficoltà sono medio basse in entrambe le ferrate sebbene la ferrata est abbia alcuni tratti verticali più accentuali e per questo è consigliabile percorrerla in salita. Devi accedere per lasciare una recensione. Variante di ritorno più difficile, per esperti: seguendo le macchie rosse si scende sul versante est su roccette e detriti, e poi lungo le corde della via attrezzata, a tratti verticale, toccando una forcelletta, per giungere all’incavo fra il Sas Rigais e la Furchëta. Sass Rigais Siamo in un classica zona dolomitica circondata da innumerevoli cime tra i quali spicca su tutti il Sassolungo. La ferrata è intervallata da molti tratti esposti e non attrezzati che rendono l’escursione frizzante per i più esperti ma snervante per i neofiti. Abbiamo l'opzione di scendere tramite una scorciatoia segnala a Col Raiser tenendo la destra a un bivio. L’avvicinamento è lungo e può stancare data la ripidità dell’ultimo tratto. Se desideri inviarci molte foto, ti consigliamo di utilizzare la nostra pagina Facebook. Sulla ripida parete d'attacco si trovano anche delle staffe di ferro. Allega una foto (formato png, jpg) oppure più foto (formato zip). Si torna sulla via dell’andata. Tratti in arrampicata libera (I grado), sentiero esposto. Avvicinamento e rientro lunghi e faticosi. Il dislivello non è di 2600m ma la metà, Traccia GPX e profilo altimetrico indicano il giro fatto due volte di seguito. Si consiglia vivamente di usare l'equipaggiamento da via ferrata per assicurarsi alle funi metalliche. Escursione stupenda che porta al Sass Rigais sopra i 3000 m, da cui si può godere di un panorama a 360° su tutte le Dolomiti. La Ferrata del Sass Rigais è una ferrata di media difficoltà che ci porta su un 3000 che caratterizza il gruppo delle Odle Puez. Associazione Turistica Val di Funes, Tel. Sass Rigais Sulle Odle, forse le più eleganti montagne di tutte le Dolomiti. Risaliamo ora, sulla sinistra, le roccette della cresta orientale del Sass Rigais, non attrezzate e in lieve esposizione (prestare molta attenzione) fino alla stretta insellatura (circa 2800m) spesso innevata anche in estate, dove ha inizio la ferrata dopo circa 1.30h ci cammino dal Pian Ciantier. La salita al Sass Rigais non è solo una semplice ferrata, ma una magnifica salita ad un Tremila delle Dolomiti. Il punto di partenza dell'itinerario è la stazione a monte della funivia che collega Selva di Val Gardena con il Rifugio al Col Raiser (2106 m). Sul sentiero 13 si avanza sui pascoli (indicazioni «Sas Rigais») giungendo al Plan Ciautier (2250 m circa); ivi si lascia il 13 per proseguire verso nord, ed arrivare alla base della gola che scende dalla Forcella de Mezdì. Sass Rigais - Klettersteig Überschreitung , Im Mittelteil des Südwestanstieges, Foto: Andreas Jentzsch Führerliteratur für diese Region. Grazie! In sheer size (circumference, whatever) it is much larger than Furchetta. Attenzione! Il sentiero, inizialmente segnato, risale con Webcam Ferrata Sass Rigais in località Santa Cristina Val Gardena - Col Raiser. Si risale a lungo faticosamente l’erto ghiaione, facendo attenzione al punto ove inizia sulla destra la via ferrata (segnali su roccia). Da Ponte Gardena - Waidbruck risalire la Val Gardena fino a Santa Christina in Val Gardena. Per accedere alla vetta esistono due vie ferrate che partono dal lato sud e dal lato est della montagna: la via ferrata Sass Rigais, che ho percorso in toto effettuando una sorta di anello. Discesa decisamente più impegnativa. Saliamo una serie di balzi rocciosi alternati a facili roccette e siamo sulla crestina sommitale che ci conduce alla croce di vetta del Sass Rigais (3025 m - 1h dall'attacco - 3h 30' totali). Inviacele e indicaci a quali tratti della ferrata corrispondono così le inseriamo nella relazione e nella sezione foto. La via Ferrata Sass Rigais copre un dislivello di 500 metri, l’escursione in totale di 900 metri. L’avvicinamento è piuttosto lungo, dai prati di Cisles fino al ghiaione della Val Salieres è un continuo guardarsi intorno, prima verso il Sassolungo e lo Sciliar, poi verso le vicine pareti della Furchetta, del Sass dla Porta, fino all’inizio della...Continue Reading A ovest di essa si trova il secondo sottogruppo delle Odle. Trekking - Trekking al Sas Rigais. Si cala a zigzag sul ghiaione della Val dla Salieres fino al Plan Ciautier, ove si ritrova il sentiero dell’andata. Giunti a Selva si procede in direzione di Santa Cristina di Val Gardena raggiunge la Strada Ruecia dove sono gli impianti di risalita. La traccia GPX ed il profilo altimetrico sono stati corretti. SASS RIGAIS m. 3025 - Gruppo delle Odle Traversata da S.Cristina (Val Gardena) alla Val di Funes 26 / 27 luglio 2014 DIFFICOLTA’: “A”EEA “B” EE DISLIVELLO ITIN “A” Salita: 1° giorno m 608 2° giorno 916 Discesa: 1° giorno m “0” 2° giorno 1340 DISLIVELLO ITIN “B” Salita: 1° giorno m 608 2° giorno 531 È attrezzata con cavo e pioli metallici e una serie di staffe nel tratto più levigato. 2107 m), indi sentiero nr. Di questo sottogruppo fanno parte, oltre al Gran Fermeda e alla Piccola Fermeda, anche … Punto di partenza: […] mappe tabacco W03F, W100_1B tipologia. Sass Rigais (3,025 m) is a mountain of the northwestern Dolomites in South Tyrol, northern Italy.Along with the nearby Furchetta, which is exactly the same height and only 600m away, it is the highest peak of the Geisler group.Sass Rigais offers hikers one of few Dolomites' three-thousanders the entire crossing from one side of the mountain to the other. Sass Rigais, traversata Il Sass Rigais è, insieme alla Gran Furchetta, la cima più alta del gruppo delle Odle. Potrai lasciare un tuo commento o opinione su questo tema oppure su altri. Passando sotto le Odle si raggiunge il cartello Via Ferrata sui prati di Plan Ciautier. Dopo essersi goduti un meritato riposo e un panorama magnifico, iniziamo ora la discesa lungo la Ferrata Sud. Faticoso l’avvicinamento. Funes. Rifugi Ra Stua e Sennes. Tutte le informazioni sull'itinerario, mappa, GPS-download, foto. Località di partenza: Lasciata l’auto a S. Cristina si può decidere se utilizzare la cabinovia al Col Raiser fino al rifugio Col Raiser (q. : +39 0472 840180, info@funes.info . Menu di navigazione Aree tematiche Presentazione . Consigliata in Estate, Autunno Informazioni. Le immagini inserite in relazione ci sono state inviate dagli utenti del sito. Ferrata non difficile (percorsa in senso orario), in alcuni punti il cavo è assente quindi bisogna stare all’occhio ed un po’ arrampicare (I° grado). Dalla Val Gardena si possono intraprendere anche le Ferrate del Piccolo e del Grande Cir a breve distanza da Selva di Val Gardena così come in direzione del Gruppo Sella si potrebbe optare per la panoramica Ferrata Tridentina. L’escursione inizia dal parcheggio Ranui (1.370 m) seguendo il sentiero n° 28 accanto al torrente "Kliefer". 4 per … Dal rifugio Firenze seguiamo il sentiero 13 che ci porta diretto in direzione del Sass Rigais fino a raggiungere in salita un bivio preso il Plan Ciautier (2322 m - 1h dalla stazione a monte) dove potremo valutare se: In questa relazione consideriamo la salita dalla Ferrata Est e discesa per la Ferrata Sud. Escursione guidata Sass Rigais . Fatta in senso antiorario ho trovato la ferrata di salita elementare.