or. L’Ufficiale di P.G. La nomina del difensore di fiducia della persona arrestata o fermata, finché la stessa non vi ha provveduto può essere fatta da un prossimo congiunto con dichiarazione resa all’autorità procedente ovvero ad essa consegnata dal difensore stesso o trasmessa con raccomandata). 357 c.p.p. disciplina l’assunzione di sommarie informazioni rese dalla persona nei cui confronti vengono svolte le indagini, ma, nell’ambito di questa norma, occorre tenere ben distinte le due fattispecie ivi contemplate: Sommarie informazioni della persona nei cui confronti vengono svolte le indagini I commi 1,2,3 e 4 dell’articolo in esame riguardano l’ipotesi della persona indagata che non si trovi in stato di arresto o di fermo a norma dell’art. Questo si verifica generalmente per gli atti del Pubblico Ministero, “nei soli casi di atti di indagine o provvedimenti che la stessa Polizia Giudiziaria è delegata a compiere o è tenuta ad eseguire” (art. ), mentre una copia dello stesso deve essere consegnata alla persona alla quale le cose sono state sequestrate. Se trattasi di delitto perseguibile a querela, l’arresto in flagranza, sia esso obbligatorio o facoltativo, è eseguito se la querela viene proposta, anche con dichiarazione resa oralmente all’Ufficiale o Agente di P.G. al c.p.p.). competente entro 48 ore dal compimento degli stessi, la quale, ove ne ricorrano i presupposti, convalida l’atto. 350 c.p.p. La persona accompagnata non può comunque essere trattenuta oltre le dodici ore, a meno che l’identificazione risulti particolarmente complessa ovvero occorra l’assistenza dell’autorità consolare o di un interprete, in tali ultime ipotesi, infatti, il codice prevede che i l soggetto da identificare possa essere trattenuto fino a 24 ore previo avviso anche orale al pubblico ministero. 253-3° co. See how “verbale della polizia” is translated from Italian to English with more examples in context. Att.). 161 c.p.p., e, deve altresì invitare l’indagato a dichiarare le proprie generalità e quanto altro possa valere ad identificarlo, ammonendolo circa le conseguenze cui si espone chi si rifiuta di darle o le da false (art. Att. 334/1°co, c.p.p.). 355 c.p.p. Il difensore che assiste all’interrogatorio può presentare all’autorità procedente richieste, osservazioni e riserve delle quali è fatta menzione nel verbale (art. Su proposta del relatore, il quale riteneva il ricorso infondato, con la conseguente definibilità nelle forme dell’art. Tuttavia la dottrina maggioritaria ritiene che l’interrogatorio debba essere compiuto da un Ufficiale di P.G., con possibilità di essere coadiuvato dall’Agente di P.G. ); Le ragioni che hanno determinato il provvedimento (386-1°co. 4 e 5. PERQUISIZIONE PERSONALE Prima di procedere al compimento della perquisizione, la Polizia Giudiziaria deve avvertire la persona sottoposta alle indagini della facoltà di farsi assistere dal difensore di fiducia purché prontamente reperibile. Con tale pronuncia il Giudice di Pace aveva fondato il rigetto del ricorso sostanzialmente affermando la maggiore solidità della ricostruzione operata dagli Agenti accertatori in quanto in parte sorretta da fede privilegiata quanto ai fatti accertati direttamente e in parte rafforzata da testimonianza raccolta nell’immediatezza dei fatti laddove la diversa ricostruzione offerta dal ricorrente sarebbe stata fondata unicamente su testimonianza resa al difensore in epoca successiva. La norma prevede due fattispecie distinte, disciplinate rispettivamente dal primo e dal secondo comma : Nella prima ipotesi i presupposti della perquisizione personale o locale consistono nello stato di flagranza di reato o evasione e nell’esistenza di un fondato motivo, non quindi di un mero sospetto, che sulla persona da perquisire si trovino occultate cose o tracce pertinenti al reato che possono essere cancellate o disperse, oppure, che tali cose o tracce si trovino in un determinato luogo o, ancora, che nel predetto luogo si trovi la persona sottoposta alle indagini o l’evaso. Da ciò deriva che tali provvedimenti possono essere posti in essere solo nelle tassative ipotesi previste dalla legge e dai soggetti a ciò legittimati, in oltre, trattandosi di provvedimenti soggetti a convalida da parte dell’A.G., gli stessi devono essere comunicati entro le 48 ore successive alla loro esecuzione. Ai sensi del D.P.R. In questo caso, la persona accompagnata può essere trattenuta negli uffici per l’identificazione fino a 24 ore. Nel solo caso in cui la polizia giudiziaria procede all’identificazione di persona sottoposta alle indagini a norma dell’art. Questo è disposto con decreto motivato, su richiesta del P.M., dal Giudice per le indagini preliminari nella fase pre processuale, o, dal giudice di merito dopo l’esercizio dell’azione penale. Né all’indagato né al difensore è rilasciata copia del verbale di interrogatorio, che quest’ultimo potrà visionare nei 5 giorni successivi al deposito del verbale presso la segreteria del P.M., deposito che deve avere luogo entro il terzo giorno successivo al compimento dell’atto. prevede che gli Ufficiali e Agenti di Polizia Giudiziaria possano assumere sommarie informazioni dalle persone che possono riferire circostanze utili ai fini delle indagini, cioè dai potenziali testimoni. G., può disporre con decreto motivato che siano perquisite anche le persone presenti o sopraggiunte, quando ritiene che le stesse possano occultare il corpo del reato o cose pertinenti al reato. Caterina Luperto, 38 anni, comandante della Polizia Stradale di Ravenna da due anni, sa che per conciliare famiglia e lavoro bisogna, in cima a ogni cosa, “pianificare”. Essendo la perquisizione un atto irripetibile soggetto a convalida, una copia del relativo verbale deve essere trasmessa entro quarantotto ore al Pubblico Ministero del luogo dove la perquisizione è stata eseguita, il quale, ove ne ricorrano i presupposti, provvede alla convalida dello stesso nelle successive quarantotto ore. Il verbale deve essere redatto contestualmente al compimento della perquisizione, tuttavia, può essere redatto immediatamente dopo solo quando ricorrono insuperabili circostanze, da indicarsi specificamente, che ne impediscono la documentazione contestuale. Le informazioni così assunte non possono essere utilizzate in sede dibattimentale se non per valutare la credibilità del teste, qualora le dichiarazioni rese in fase processuale risultino difformi da quelle precedentemente rese alla Polizia Giudiziaria e confluite nel fascicolo del P.M.. L’interrogatorio di persona sottoposta alle indagini è un atto che la Polizia Giudiziaria non può compiere di propria iniziativa ma soltanto su delega del Pubblico Ministero; allo stesso sono applicabili, per estensione, le regole generali per l’interrogatorio contenute negli artt. Gli agenti, dopo averti chiesto i documenti di guida, ti hanno contestato due violazioni del Codice della strada: l’eccesso di velocità e il sorpasso azzardato, fatto in curva e in corrispondenza della striscia continua. Richiesta copia verbale polizia di stato Accesso ai documenti relativi ai - Polizia di Stato . 352-1° co. il presupposto è lo stato di flagranza di reato o l’avvenuta evasione, per le perquisizioni in parola questo è costituito dall’esistenza di un’operazione di polizia finalizzata alla prevenzione e alla repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope, nonché dall’esistenza di motivi di particolare necessità ed urgenza tali da non consentire di richiedere l’autorizzazione telefonica del magistrato competente. Vediamo quale. Create New Account. 350 contempla, invece, la fattispecie delle sommarie informazioni rese dalla persona sottoposta alle indagini sul luogo o nell’immediatezza del fatto. n. 115 del 2002, art. Dell’accompagnamento e dell’ora in cui questo è avvenuto è dato immediato avviso al pubblico ministero il quale se ritiene che non ricorrano i presupposti di legge ordina il rilascio della persona accompagnata. 360 c.p.c., nn. Dall’altro lato ci sono le valutazioni personali, quelle cioè che discendono da un procedimento logico-deduttivo che si forma interiormente all’agente, a seguito della sua valutazione di alcune circostanze di fatto. Diversa è, invece, la tua ricostruzione dei fatti: il sorpasso è avvenuto all’interno della linea di mezzeria, senza cioè invadere l’opposta corsia di marcia, e quando ancora c’era molto spazio prima della curva; in più l’eccesso di velocità è tutt’altro che dimostrato, non essendo stato utilizzato alcun apparecchio di controllo elettronico come l’autovelox o il telelaser. 249 e 250 cp.p., che disciplinano rispettivamente le perquisizioni personali e le perquisizioni locali, impongono che prima di procedere al compimento dell’atto, copia del decreto debba essere consegnato all’interessato, in caso di perquisizione personale , all’imputato se presente e a chi abbia la disponibilità del luogo, in caso di perquisizione locale. al c.p.p.). ADEMPIMENTI COMUNI ALL’ARRESTO E AL FERMO, Gli Ufficiali e Agenti di P.G. Nel corpo del verbale devono essere riportate integralmente sia le domande che le risposte, nonché le eventuali osservazioni del difensore e deve essere fatta menzione della presenza di persone (ad es. 253 c.p.p. competente, mediante apposito verbale, le attività di ricerca che sono state svolte, gli Ufficiali o Agenti che le hanno eseguite, i nomi dei familiari dell’imputato che sono stati reperiti e le notizie dagli stessi fornite circa il luogo in cui il loro congiunto si trova (art. Si tratta infatti di eventi materiali che possono essere percepiti dai sensi (in questo caso la vista) del pubblico ufficiale. Le ispezioni costituiscono mezzi di ricerca della prova, attraverso i quali l’A. Come premesso, l’attività di identificazione può riguardare anche l’ambito di operatività della polizia di sicurezza, e, a tal proposito, l’articolo 4 del tulps conferisce all’autorità di pubblica sicurezza la facoltà di ordinare che le persone pericolose o sospette e coloro che non siano in grado o si rifiutino di provare la loro identità siano sottoposti a rilievi segnaletici. 146 e 148 C.d.S., per avere effettuato manovra di sorpasso veicoli fermi in colonna e in prossimità di curva incorrendo in incidente stradale con lesione a terzi. che lo ha assistito). Att.). Il presupposto legittimante l’arresto è lo stato di flagranza ossia la contestualità tra l’intervento della Polizia Giudiziaria e la commissione del reato; a tal proposito l’art. ); avverte la persona che le sue dichiarazioni potranno sempre essere utilizzate nei suoi confronti, che, salvo quelle relative alla sua identità personale, ha facoltà di non rispondere ad alcuna domanda ma comunque il procedimento seguirà il suo corso, e, se renderà dichiarazioni su fatti che concernono la responsabilità di altri, assumerà in ordine a tali fatti, l’ufficio di testimone, salve le incompatibilità previste dall’art. Agli accertamenti urgenti sui luoghi, sulle cose o sulle persone possono essere eseguiti dagli Ufficiali di Polizia Giudiziaria, ma, in caso di particolare necessità e urgenza questi possono essere effettuati anche da Agenti di P.G. del c.p. L’eccesso di velocità che non risulti da strumenti elettronici può divenire oggetto di facile contestazione da parte del conducente, che qui non ha più bisogno di avviare la querela di falso, ma può contestare le valutazioni dell’agente con l’atto stesso di impugnazione della multa. 197bis c.p.p.. E’ bene ricordare che durante l’assunzione delle sommarie informazioni non si possono utilizzare metodi o tecniche idonei a influire sulla libertà di autodeterminazione o ad alterare le capacità di ricordare o valutare i fatti. Prima di procedere all’interrogatorio nel merito, l’Ufficiale di P.G. Uncategorized. : I think that we should file a police report.I really do. A tali attività procede la Polizia Giudiziaria sia d’iniziativa che in esecuzione di un apposito decreto emesso dal Pubblico Ministero competente. Lo invita in oltre a dichiarare se è sottoposto ad altri processi penali, se ha riportato condanne nello Stato o all’estero e, se del caso, domanda se esercita o ha esercitato uffici o servizi pubblici o di pubblica necessità e se ricopre o ha ricoperto cariche pubbliche (art. Ed allora, che valore ha il verbale della polizia contenente la multa? 386-7° e 390-3°, l’Ufficiale di Polizia Giudiziaria deve disporre la liberazione immediata dell’arrestato/fermato e informarne subito il P.M. del luogo dove l’arresto o il fermo è stato eseguito. La notificazione è il mezzo attraverso in quale gli atti del procedimento vengono portati a conoscenza dei destinatari. La querela può essere proposta oralmente o per iscritto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, al Pubblico Ministero o a un Ufficiale di Polizia Giudiziaria ovvero a un agente consolare all’estero. 1. ), che deve essere notificato all’interessato, se presente, mediante consegna di una copia dello stesso(art. sia in relazione ai presupposti dell’atto, sia in relazione alla finalità per cui vengono poste in essere. 13, comma 1-quater, sussistono i presupposti per il versamento, da parte del ricorrente dell’ulteriore importo a titolo di contributo unificato, pari a quello dovuto per il ricorso a norma dello stesso art. dovrà descrivere lo stato attuale, e se possibile, verificare quello preesistente, curando anche di individuare il modo, il tempo e le cause delle eventuali modificazioni (art. Att. L’assunzione di sommarie informazioni da parte della Polizia Giudiziaria è un atto “tipico” d’indagine, previsto e disciplinato dagli artt. Le perquisizioni rientrano tra le ipotesi di atti limitativi della libertà personale e come tali dovrebbero sempre fondarsi su provvedimenti motivati dell’Autorità Giudiziaria, che li dispone nei soli casi e modi previsti dalla legge. In parole povere, in materia di codice della strada (immagino che ti stai riferendo a questa materia ;-) ) il verbale di accertamento è l'atto con il quale l'agente addetto al servizio di Polizia Stradale attesta una violazione amministrativa da lui accertata che ti verrà successivamente contestata. In determinati casi né l’arresto né il fermo sono consentiti, trattasi delle ipotesi in cui, tenuto conto delle circostanze del fatto, appare che questo sia stato compiuto nell’adempimento di un dovere o nell’esercizio di una facoltà legittima (vedi art. Il verbale della polizia dice che FP ha agito da solo. Dunque, prima di procedere, l’indagato deve essere avvertito che le sue dichiarazioni potranno sempre essere utilizzate nei suoi confronti, che ha facoltà di non rispondere ad alcuna domanda, ad eccezione di quelle relative alla sua identità personale, ma comunque il procedimento seguirà il suo corso,e che, se renderà dichiarazioni sui fatti che concernono la responsabilità di altri, assumerà in ordine a tali fatti l’ufficio di testimone, sempre che non sussistano le incompatibilità previste dall’art. e finalizzato ad assicurare alla giustizia la persona colta nell’atto di commettere un reato. KNX-Ausbildungscenter The police report on the auto accident was woefully incomplete. : invita l’indagato a dichiarare le proprie generalità e quanto altro valga ad identificarlo, ammonendolo circa le conseguenze cui si espone chi rifiuta di darle o le da false (art. Sie untersteht der Hauptabteilung für öffentliche Sicherheit (Dipartimento della Pubblica Sicurezza) des italienischen Innenministeriums in Rom. Il Ministero dell’interno in questa fase non ha svolto attività giudiziale. Il codice penale vigente impone a chiunque svolga l’esercizio di una professione sanitaria, di riferire all’autorità giudiziaria o ad altra autorità (Polizia Giudiziaria), ogni volta che abbia prestato assistenza od opera in casi che possono presentare i caratteri di un delitto perseguibile d’ufficio (art. Der Leiter dieser Abteilung ist Generaldirektor für die öffentliche Sicherheit und damit zugleich Koordinator aller nationalen Polizeien. See more of Polizia DI Stato.Sempre con voi. La multa per eccesso di velocità, con tanto di guida pericolosa, fatta però senza strumenti elettronici, è riconducibile a una valutazione personale e soggettiva da parte dell’agente. Nell’esempio da cui siamo partiti, riveste piena prova la verifica del superamento della linea di mezzeria e del tentativo di sorpasso in prossimità della curva. Oppure iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. 354-2° co. In questo caso non è prevista l’assistenza del difensore poiché le persone informate sui fatti non rivestono la qualità di indagato. Invece, per le multe rilevate per passaggio con semaforo rosso o per superamento dei limiti di velocità attestato dall’autovelox non è necessaria una valutazione soggettiva da parte della polizia: sono eventi oggettivi, quindi rientranti nell’ambito della fede privilegiata. La norma in esame prevede che la comunicazione di reato al Pubblico Ministero avvenga “senza ritardo”; tale generica locuzione che va interpretata nel senso che, dal momento dell’acquisizione della notizia di reato da parte della Polizia Giudiziaria al momento della comunicazione della stessa al P.M., non debba intercorrere un lasso di tempo superiore a quello strettamente necessario allo svolgimento delle prime indagini. Att. devono informare immediatamente il difensore di fiducia eventualmente nominato ovvero quello designato d’ufficio. che hanno eseguito l’arresto o il fermo o hanno avuto in consegna l’arrestato, devono darne immediata notizia al P.M. del luogo dove l’arresto o il fermo è stato eseguito. Avvertono l’arrestato/fermato della facoltà di nominare un difensore di fiducia e che in caso di mancata nomina, sarà assistito da un difensore d’ufficio designato ai sensi dell’art. Il 4° comma dell’articolo in esame, infatti, specifica che se taluna delle persone su indicate rifiuta di farsi identificare ovvero fornisce generalità o documenti di identificazione in relazione ai quali sussistono sufficienti elementi per ritenerne la falsità, la polizia giudiziaria procede ad accompagnarla presso i propri uffici e ivi la trattiene il tempo strettamente necessario per l’identificazione. VI Civile – 2, ordinanza 12 dicembre 2018 – 1 aprile 2019, n. 9037. L’articolo 349 del codice di procedura penale disciplina le principali ipotesi di identificazione, quella relativa a persona sottoposta alle indagini e quella relativa alle persone informate sui fatti, prevedendo per tali soggetti anche l’accompagnamento coattivo per identificazione. PERQUISIZIONE LOCALE Prima di procedere alla perquisizione locale la Polizia Giudiziaria deve avvertire la persona sottoposta alle indagini e colui che ha la disponibilità anche momentanea del luogo, se persona diversa dall’indagato, che può farsi assistere da persona di fiducia purché prontamente reperibile e idonea a testimoniare agli atti del procedimento ai sensi dell’art. Il Collegio dà atto che, ai sensi del D.P.R. 17 Giugno 2015 Adesione a proposta di convenzione biennale con il canile comunale di riccione per la gestione dei servizi connessi alla popolazione canina, al recupero e cura dei gatti incidentati ed alle cure dei gatti randagi presso le colonie feline del comune d es. 348 c.p.p.). 13, comma 1-bis. La rinuncia al diritto di querela, a differenza della remissione, può aver luogo solo prima dell’esercizio del diritto stesso, ossia prima di aver proposto querela nei modi su indicati. 375 c.p.c., comma 1, n. 1), il Presidente ha fissato l’adunanza della Camera di Consiglio. Nella seconda ipotesi è prevista la possibilità di procedere a perquisizione personale o locale altresì quando occorre dare esecuzione a un’ordinanza che dispone la custodia cautelare oppure a un ordine che dispone la carcerazione nei confronti di persona imputata o condannata per uno dei delitti per i quali è previsto l’arresto obbligatorio in flagranza ovvero al fermo di una persona indiziata di delitto. Il sequestro probatorio può essere eseguito dalla Polizia Giudiziaria sia di propria iniziativa che su delega dell’Autorità Giudiziaria. Per espresso richiamo contenuto nell’art. 132 l’accompagnamento coattivo in caso di mancata presentazione senza che sia stato addotto legittimo impedimento; la sommaria enunciazione del fatto quale risulta dalle indagini fino ad allora compiute, e, ai fini della richiesta di giudizio immediato può contenere anche gli elementi di prova a carico dell’indagato nonché le relative fonti (sempre che la rivelazione di queste ultime non comprometta il prosieguo delle indagini). | © Riproduzione riservata Il sequestro del corpo del reato o delle cose pertinenti al reato necessarie per l’accertamento dei fatti, è disposto dall’A.G. Not Now. Si differenziano dalle precedenti ipotesi in quanto non costituendo risposta ad alcuna domanda, non vengono indirizzate alla descrizione di uno o più specifici aspetti del fatto criminoso per cui si indaga, infatti, la persona ascoltata può dichiarare ciò che ritiene più opportuno o al contrario rifiutarsi di rendere qualsiasi dichiarazione.