Al personale in trasferta che dichiari di non aver potuto consumare i pasti per ragioni di servizio, pur avendone il diritto ai sensi della vigente normativa, compete nell’àmbitodegli ordinari stanziamenti di bilancio un rimborso pari al 100 per cento del limite vigente, ferma restando la misura del 40 per cento della diaria di trasferta. A decorrere dal 1o gennaio 1990 per incarichi di missione di durata superiore a dodici ore, al personale compete il rimborso delle spese documentate, mediante fattura o ricevuta fiscale, per il pernottamento in albergo della categoria consentita e per uno o due pasti giornalieri, nel limite di £.30.000 per il primo pasto e di complessive 60.000 per i due pasti. Indennità oraria di missione maggiorata. n�3ܣ�k�Gݯz=��[=��=�B�0FX'�+������t���G�,�}���/���Hh8�m�W�2p[����AiA��N�#8$X�?�A�KHI�{!7�. Risponde di peculato quell’insegnante che si appropria del denaro, versato dagli studenti, destinato alle gite scolastiche (Corte di Cassazione, Sezione VI Penale, Sentenza 30 ottobre 2020, n. 30212). 13 giugno 2002, n. 163. 3, comma 2, della legge 23 gennaio 1991, n. 21, i limiti di spesa per i pasti da consumare per incarichi di missione aventi durata non inferiore ad otto ore sono determinati come segue: Gli importi di cui al comma 1 hanno effetto dal primo giorno del mese successivo alla data di entrata in vigore del presente decreto. Cerca (le pagine contenenti le parole ricercate vengono riportati nella pagine sottoriportata), Ricerca parole esattamente come inserite (senza spunta cerca anche parole parziali), Raccolta voci contrattuali non dirigenti delle Forze Armate 1990-2018, Raccolta voci contrattuali non dirigenti FF. 1 messaggio • Pagina 1 di 1. panorama Veterano del Forum Messaggi: 13147 Iscritto il: mer feb 24, 2010 3:23 pm. comunque titolo all'indennità di trasferta. INDENNITA’ DI DISOCCUPAZIONE NASpI. 10 maggio 1996, n. 360. CGA. Si comunicano, pertanto, le seguenti istruzioni. L’indennità di missione oraria maggiorata è portata da 6 a 8 euro lordi, a decorrere dall’01.01.2009. I visti di arrivo e di partenza del personale inviato in missione presso strutture non militari sono attestati con dichiarazione dell’interessato sul certificato di viaggio. Come si accennava all’inizio, l’ammontare dell’indennità di turno varia in base al turno che si svolge. Understand missione maggiorata e lavoro straordinario. Le disposizioni del presente articolo hanno efficacia a decorrere dal primo giorno del mese successivo alla data di entrata in vigore del presente decreto. - non è … L'art. 10 0 obj <> endobj Leggi Tutto, Il sito sito si propone di diffondere la conoscenza del diritto ed in particolare delle norme relative al personale militare e alle forze di polizia e vigili del fuoco, Le informazioni riportate in questo sito non sostituiscono le fonti ufficiali ai quali l’utente deve sempre fare riferimento, si declina pertanto ogni responsabilità relativa all’utilizzo dei contenuti del presente sito, This website is using cookies to improve the user-friendliness. x�b```a``Je`f`��� Ȁ �@1f�,ǂ�� [��0�40p��H����$� �Zj�����>> �de`Q~����������8 ��� Indennità oraria di missione maggiorata. Maggiorazione dell'indennità oraria di missione art. ^^^^^ Con l’art. 11, comma 15, D.P.R. L'importo della maggiorazione dell'indennità oraria di missione è pari ad € 6,00 per ogni ora destinata a compensare il tempo impiegato nei viaggi, oltre la durata del turno giornaliero. A meno di leggi nel frattempo emesse, mi risulta che, per aver diritto all'indennità di missione oraria, per missioni nel territorio nazionale, la sede di servizio deve essere ubicata ad una distanza non inferiore a km.10. Tale maggiorazione non è … del Personale e della Formazione. INDENNITA’ DI MISSIONE: la protesta dilaga La protesta del personale ispettivo, a seguito dei pesanti tagli operati dalla recente finanziaria sul funzionamento della Pubblica Amministrazione compresa l’abolizione dell’indennità di missione, ormai dilaga coinvolgendo tutto il territorio nazionale. Uff. indennità di missione maggiorata? Al personale inviato in missione è anticipata, a richiesta dell’interessato, una somma pari all’intero importo delle spese di viaggio e pernottamento, nel limite del costo medio della categoria consentita, nonché l’85% delle presumibili spese di vitto. A decorrere dal 1° settembre 1995 al personale inviato in missione continuativa per una durata superiore a 30 giorni, in località diversa dalla sede ordinaria di servizio e dell’abituale dimora, è data facoltà di chiedere, dietro presentazione di formale contratto di locazione o di fattura quietanzata, il rimborso del costo di un alloggio per un importo massimo di L. 1.500.000 mensili, in luogo del rimborso delle spese di albergo o di residence e per i pasti. IL COMPENDIO DI MARZO 2016 IN MATERIA AMMINISTRATIVA SUL TRATTAMENTO ECONOMICO DI MISSIONE. parte normativa: definizioni, Contratti FF.AA. 6, D.P.R. Nella giornata di ieri 26 marzo, presso la 2a Casa di Reclusione di Milano "Bollate", la Polizia Penitenziaria ha "intercettato" dei movimenti sospetti, di soggetti detenuti, ritrovando 300 g circa di sostanza stupefacente pronta ad essere spacciata all'interno dell'istituto penitenziario. 10 12 0000000938 00000 n n. … parte normativa: asili nido, Contratti FF.AA. 0000000016 00000 n 163/02), la diaria giornaliera spettante (pari ad € 12,27) maggiorata di € 1 7,00 (per un importo giornaliero totale pari a € 29,27). ��w�G� xR^���[�oƜch�g�`>b���$���*~� �:����E���b��~���,m,�-��ݖ,�Y��¬�*�6X�[ݱF�=�3�뭷Y��~dó ���t���i�z�f�6�~`{�v���.�Ng����#{�}�}��������j������c1X6���fm���;'_9 �r�:�8�q�:��˜�O:ϸ8������u��Jq���nv=���M����m����R 4 � 3 della legge n. 21 del 1991 ed all’art. 7, comma 4, D.P.R. Restano ferme le altre disposizioni di cui al citato art. L’Amministrazione è tenuta ad anticipare al personale inviato in missione una somma pari all’intero importo delle spese di viaggio e pernottamento, nel limite del costo medio della categoria consentita, nonché l’85 per cento delle presumibili spese di vitto. E’ possibile recuperare le ore di viaggio effettuate in caso di trasferta in considerazione che l'art. Al personale inviato in missione compete il rimborso del biglietto ferroviario di I classe, nonché il rimborso del vagone letto a comparto singolo, in alternativa al pernottamento fuori sede. 6 comma 3, del D.P.R. Il fondo previsto per il rimborso delle rette dell’asilo nido è incrementato di … parte normativa: diritto allo studio, Contratti FF.AA. Questo periodo, letto da solo, potrebbe indurre a pensare che, Al personale inviato in servizio fuori sede compete, limitatamente alla durata del viaggio, l’indennità oraria di missione maggiorata di lire 2.500 per ogni ora, a condizione che il personale stesso sia impiegato oltre la durata del turno giornaliero. Il rimborso forfettario non può essere concesso qualora il personale fruisca di vitto o alloggio a carico dell’Amministrazione. Civile-Penale-Lavoro-Amm.vo. L’indennità di missione si compone di due parti ben distinte fra di loro: una parte tende a compensare le spese del viaggio; Oggetto: maggiorazione dell'indennità oraria di missione (art. 3. 6, comma 3, del D.P.R. Tale maggiorazione non è … 7, comma 5 del D.P.R. Richiesta della INDENNITA' ORARIA DI MISSIONE MAGGIORATA ... MISSIONE di 2 o più GIORNI ... 1° Giorno ( della partenza) Giorno del ritorno Dati necessari per contabilizzare l'indennità MISSIONE di 1 GIORNO. 0000000536 00000 n 254/1999 e successive modificazioni ed integrazioni. Al personale comunque inviato in missione compete altresì il rimborso, nell’àmbitodelle risorse allo scopo assegnate sui pertinenti capitoli di bilancio, delle spese per i mezzi di trasporto urbano o dei taxi nei casi di indisponibilità dei mezzi pubblici o comunque per impossibilità a fruirne in relazione alla particolare tipologia di servizio nei casi preventivamente individuati dall’Amministrazione. �V��)g�B�0�i�W��8#�8wթ��8_�٥ʨQ����Q�j@�&�A)/��g�>'K�� �t�;\�� ӥ$պF�ZUn����(4T�%)뫔�0C&�����Z��i���8��bx��E���B�;�����P���ӓ̹�A�om?�W= ^^^^^ Con l’art. parte normativa P.S. You agree by using the website further. PP ord. - indennità di missione estera per la durata del viaggio, calcolata in relazione al mezzo utilizzato e tenuto conto di eventuali soste consentite lungo il percorso (come precisato dall'art. 254/99 e s.m.i., è stato disposto che al personale inviato in servizio fuori sede competa, limitatamente alla durata del viaggio, l’indennità oraria di missione maggiorata di 8,00 euro per ogni ora (non cumulabile con lo straordinario), a condizione che il Enti locali. Continuando la navigazione accetti la politica della privacy e cookie; puoi disattivare le tue impostazioni in qualsiasi momento tu lo desideri. Il trattamento economico di missione previsto dalla legge 18 dicembre 1973, n. 836, e successive modificazioni compete al personale chiamato a comparire, quale indagato o imputato per fatti inerenti al servizio, dinanzi ad organi della Magistratura ordinaria, militare o contabile ovvero a presentarsi a consigli o commissioni di disciplina o di inchiesta, solo alla conclusione del procedimento ed esclusivamente allorché l’interessato sia stato prosciolto o assolto in via definitiva. Fermo restando quanto previsto dall’art. 6, comma 3, del D.P.R. 3, commi 3 e 7, della legge 23 gennaio 1991, n. 21, sono rideterminate entrambe nella misura del 40 cento. Ove la sede di missione coincida con la località di abituale dimora del dipendente, al personale compete il rimborso documentato delle spese relative ai pasti consumati. L’Amministrazione, a richiesta dell’interessato, può preventivamente autorizzare, oltre al rimborso delle spese di viaggio, la corresponsione a titolo di rimborso di una somma forfettaria di €100,00 per ogni 24 ore compiute di missione, in alternativa al trattamento economico di missione vigente, nell’àmbitodelle risorse allo scopo assegnate sui pertinenti capitoli di bilancio. endstream endobj 17 0 obj<> endobj 18 0 obj<> endobj 19 0 obj<>stream INDENNITA’ ORARIA DI MISSIONE MAGGIORATA: - € 8,00 per ogni ora di viaggio a condizione che il personale stesso sia impiegato oltre la durata del turno giornaliero. 195 corrispondente al periodo di … La spesa derivante dall’incremento deve essere contenuta dalle singole Amministrazioni negli ordinari stanziamenti di bilancio (7). Nei casi di missione continuativa nella medesima località di dirata superiore a sei giorni è consentito il rimborso delle spese per il pernottamento in residenza turistico-alberghiera, purché risulti economicamente più conveniente rispetto al costo medio della categoria alberghiera consentita nella località spessa. L’Amministrazione, in caso di mancata disponibilità alberghiera, ovvero di frequenza di corsi di durata superiore a 30 giorni, può disporre l’assegnazione del personale in missione in sistemazioni alloggiativemilitari che, comunque, devono essere adeguate e corrispondenti ai criteri per l’accertamento. 0000000804 00000 n I cookie strettamente necessari dovrebbero essere sempre attivati per poter salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie. In caso di pernottamento compete il rimborso delle spese dell’albergo fino alla prima categoria con esclusione di quelle di lusso. Consiglio di Stato, Sezione quarta, Sentenza 14 aprile 2020, n. 2407. Lav. parte normativa: orario di lavoro, Contratti FF.AA. parte normativa: trattamento di missione, Contratti FF.AA. Le disposizioni del presente comma si applicano anche al personale chiamato a comparire, quale indagato o imputato per fatti inerenti al servizio, dinanzi ad organi della Magistratura di Paesi stranieri.