Il regime forfettario ha sicuramente dei punti di forza importanti: Ma come abbiamo visto ha anche dei punti di debolezza : In sintesi il regime forfettario riteniamo che sia vincente quando: Qui abbiamo cercato di riassumere i casi in cui tipicamente conviene o non conviene. Regime forfettario guadagno netto: calcola se il Forfettario ti conviene. I lavoratori ultrasessantacinquenni, titolari di impresa o collaboratori familiari, già pensionati presso le gestioni Inps, che continuano a svolgere lavoro autonomo, possono chiedere all’istituto di pagare la metà dei contributi dovuti sia sul minimale di reddito, sia sull’eventuale quota eccedente il minimale [1]. Consulta le schede dei pacchetti, ed in caso di dubbi contattaci per ricevere la telefonata di un nostro consulente che ti darà tutte le informazioni di cui hai bisogno. Tale modello deve essere  presentato entro 30 giorni dalla data di inizio attività , indicando nella sezione “regimi fiscali agevolati” del quadro B  il codice 2. Per tutte le altre partite iva invece l’iva sugli acqusti inerenti diventa poi un credito nei confronti dello Stato. riduzione contributi inps regime forfettario. I soggetti che hanno invece intrapreso nel 2017 una nuova attività d’impresa per la quale intendono beneficiare nel 2018 del regime agevolato devono comunicare la propria adesione entro il termine perentorio del 28 febbraio 2018. Oggi è il 20/2/2021. Non ti preoccupare che di solito è un adempimento che fa il commercialista. L’INPS ha pubblicato ieri il messaggio numero 15/2018 per fornire chiarimenti in ordine al regime dei contributi previdenziali ridotti (del 35%) per i contribuenti che operano nel regime forfettario.. Il riferimento normativo è la Legge 190/2014 così come modificata dalla Legge 208/2015. Sospensione contributi INPS del 16.11, acconti Irpef IRAP 2020 soggetti Isa, bonus facciate. E ‘un meccanismo per semplificare la contabilità . La riduzione, per i commercianti, è valida sia sulla percentuale fissa, sia su quella variabile. Viene quindi recuperata. Questo è secondo noi il punto più importante di tutto l’articolo . Sebbene la prassi si scontri con la legge, è utile mostrare di seguito la schermata che si apre dopo aver effettuato l’accesso alla sezione del Cassetto Previdenziale Inps artigiani e commercianti e aver selezionato, dal menù a tendina, la voce “Regime agevolato, come da art. Come vedi i requisiti da rispettare non sono molti. Prima di iniziare, però, è doveroso fare delle premesse. Riportiamo quanto disposto dall’Inps con la circolare sopra citata in merito alla domanda per riduzione contributi Inps regime forfettario: “Con riferimento alle modalità di accesso al regime contributivo agevolato, nel ricordare che la circolare n. 29/15 e la circolare n. 35/16 hanno chiarito la natura facoltativa dell’accesso, che avviene a fronte di apposita domanda presentata dall’interessato, che attesti di essere in possesso dei requisiti di legge, si precisa quanto segue. Il Regime Forfettario, quindi, consente la riduzione del 35% della contribuzione ordinaria INPS. Molti imprenditori l’hanno trovato molto utile per prendere una decisione. I vantaggi del regime forfettario sono molti, Si tratta di un regime creato apposta per semplificare la vita ai nuovi imprenditori e alle piccole. Si tratta di una riduzione dei contributi complessivamente dovuti all’Inps, pari al 35%. Non addebiti l’IVA ai clienti in fattura. Si tratta di una tipologia di partita iva in cui puoi avere: Come per gli anni precedenti, non ci sono sostanziali novità per il 2021 . ... buongiorno elisa se io per esempio apro una partita iva in regime forfettario con tassazione al 5% e riduzione dei contributi inps con fatturato stimato massimo di 65000 euro quanto sarà l’utile reale di guadagno oppure come posso calcolarlo grazie. Da ciò ne deriva che un Commerciante o un Artigiano, obbligato a versare annualmente un minimale di circa 3.600 Euro di Contributi Previdenziali INPS, se ha aderito al Regime Forfettario ha la possibilità di richiedere la riduzione INPS del 35% di questi Contributi, versando così annualmente “soltanto” 2.400 Euro circa, suddivisi quindi in 4 rate trimestrali da circa 600 Euro … Regime Forfettario, i requisiti ed i limiti di accesso. Articolo originale pubblicato su Informazione Fiscale qui: Tale possibilità riguarda esclusivamente i lavoratori dipendenti da almeno 8 anni ed avviene solo per giustificato motivo, come l’acquisto della prima casa. QUANDO CONVIENE VERAMENTE IL REGIME FORFETTARIO 2021? Questa percentuale, coefficiente di redditività , varia da attività ad attività e porterà ad un utile perfettario su cui poi verranno calcolati le imposte ei contributi INPS. Aprire una nuova Partita IVA nel Regime Forfettario 2021 . Infine nel caso di attività già avviata vale il comportamento concludente anche per uscire dal forfettario. Se però stai pensando di iniziare un nuovo business è il regime perfetto per te. Questo vuol dire che per te l’Iva pagata sugli acquisti sarà un costo che non potrai andare a recuperare. Diese Änderungen können auch die Referenzmenge und die für die Lizenzen zu entrichtenden Pauschalbeträge betreffen. Il secondo svantaggio è il fatto di non potersi scaricare l’IVA sugli acquisti (più correttamente detrarre). La perdi quando acquisti ma la recuperi (abbondantemente) quando rivendi. Molte persone l’hanno trovata molto molto utile. In sostanza la circolare Inps specifica che i contribuenti a partita Iva in regime forfettario già titolari del diritto a beneficiare della riduzione contributi Inps non dovranno produrre nuova comunicazione e quindi non sarà necessario inviare nuovamente la domanda per il 2021, poiché, salvo esplicita rinuncia, resta valida la comunicazione della volontà di pagare i contributi in regime agevolato, ovvero con aliquota al 35%. La riduzione, per i commercianti, è valida sia sulla percentuale fissa, sia su quella variabile. In sostanza tutti gli acquisti fatti per la tua attività di imprenditore non vengono registrati in contabilità. Blog. Se hai una partita IVA in regime forfettario, lo stato ti riconosce una riduzione del 35% sui contributi INPS da versare. Questo vuol dire che il legislatore non vorrà vedere i tuoi costi reali ma applicherà una percentuale al tuo fatturato, indipendentemente dai tuoi costi reali. Questo non vuol dire che andrai a pagare le tasse sul tuo fatturato pieno, attenzione! al 15% o addirittura al 5% per le nuove attività imprenditoriali. : 13886391005 Admin ... contributi, inps, riduzione, 35, Forfetari - comunicazione riduzione contributi inps entro il 28/02 per artigiani e … 1, comma 111 ss della legge n. 208/2015”: La schermata sopra riportata riguarda un titolare di partita Iva in regime agevolato che già lo scorso anno aveva presentato domanda di riduzione dei contributi Inps per i forfettari. Come anticipato nelle righe precedenti, per beneficiare della riduzione dei contributi per i titolari di partita Iva nel regime forfettario 2021 non si dovrà inviare nuovamente domanda se la richiesta è stata già inoltrata nel 2020. Cosa Conviene? si lavora generalmente con i privati ​​che potrebbero apprezzare la non applicazione dell’IVA, o addirittura si prevede di essere in perdita nella fase di avvio, a livello di strumentazione per il business. E’ possibile calcolare nel dettaglio i contributi previdenziali dell’INPS commercio con TaxMan scegliendo INPS COMMERCIO nell’elenco delle casse previdenziali. ATTENZIONE: la riduzione dei contributi previdenziali INPS comporta la corrispondente riduzione ai fini del monte contributivo ai fini del calcolo della pensione. Domanda riduzione contributi inps forfettari Regime forfettario inps: i riflessi a livello pensionistico Questa categoria di contribuenti hanno la possibilità di optare, mediante apposita comunicazione da inviare all’Inps entro la fine mese di febbraio, i contributi ridotti del 35%. Soprattutto all’inizio dell’attività, pagare un contributo fisso minimo ogni 3 mesi un po’ intimorisce e lo capisco. Facendo richiesta di riduzione, non si avrà il diritto ad un anno intero di contribuzione ma solo ad 8 mesi. Qui abbiamo cercato di riassumere i casi in cui tipicamente conviene o non conviene. Vuol dire che si può applicare il nuovo regime per il 2021, senza necessità di effettuare alcuna opzione o specifiche comunicazioni. Puoi fissare una consulenza con noi dello Studio Allievi commercialisti a questo. #BusinessHacks #RegimeForfettario #PartitaIVAN A partire dal primo gennaio 2019 è scattato l'obbligo di fatturazione elettronica per la maggior parte delle aziende Italiane. Conviene presentarla insieme alla domanda di pensione di vecchiaia italiana. , il più conveniente regime fiscale presente al momento. È possibile presentare istanza di riduzione contributiva: persone fisiche esercenti attività d’impresa, titolari di una o più ditte individuali, anche organizzate in forma di impresa familiare: Artigiani e … Sono molti i dubbi dei consumatori riguardo la richiesta di anticipo TFR, ossia il trattamento di fine rapporto.Questa procedura permette infatti ai lavoratori di richiedere un’anticipazione del trattamento di fine rapporto fino al 70%.. Riduzione contributi Inps per over 65. Inoltre, per i soli artigiani e commercianti, il regime agevolato dei nuovi forfettari concede anche la facoltà di ottenere la riduzione del 35% dei contributi previdenziali solo per l’Inps. Misure fiscali e di sostegno alle imprese e ai lavoratori del Decreto Ristori. E ‘molto semplice accedere al regime forfettario 2021. Per i contribuenti che aprono partita Iva nel 2021 la comunicazione di riduzione contributi Inps dovrà essere effettuata tempestivamente, ovvero in sede di iscrizione alla gestione artigiani e commercianti per le nuove attività di modo da consentire all’Inps l’elaborazione contributiva annuale. La possibilità di pagare i contributi Inps ridotti per i titolari di partita Iva in regime forfettario è stata introdotta con la Legge di Stabilità 2016. Attenzione però perchè ogni caso è diverso dall’altro. Vuol dire che su un fatturato di 10.000 euro le imposte ei contributi verranno calcolati su 4.000 che è il 40% di 10.000 Euro. 13 del D.Lgs. Le spese maggiori da considerare, oltre alle tasse e alle spese delle materie prime, sono sicuramente i contributi previdenziali, che ti assicurano per eventi particolari e per la pensione di vecchiaia. Contributi INPS: 3.836 euro fissi + 1.799 euro variabili; Calcolo contributi variabili: 23.450 – 15.953 * 24%; Infine, ricordiamo che sia i commercianti che gli artigiani che si avvalgono del regime forfettario possono richiedere una riduzione del 35% sul totale dei contributi INPS, ovvero sia … I soggetti, infine, che intraprendono una nuova attività nel 2017, per la quale intendono aderire al regime agevolato, devono comunicare tale volontà con la massima tempestività rispetto alla ricezione del provvedimento d’iscrizione, in modo da consentire all’Istituto la corretta e tempestiva predisposizione della tariffazione annuale”. Il limite di fatturatovalido per l’adesione al regime forfettario è di € 65.000, questo limite ricordiamo che deve essere ragguagliato se la partita IVA è stata aperta in corso d’anno. Questo vuol dire che per te l’Iva pagata sugli acquisti sarà un costo che non potrai andare a recuperare. Forfettari rimane la stretta per i redditi da lavoro dipendente. La pensione, infatti, non … il regime forfettario 2021 o ci sono dei casi in cui è, meglio utilizzare altre tipologie di partita iva, non si possono scaricare i costi dell’attività, non si può scaricare l’IVA sugli acquisti, regime forfettario riteniamo che sia vincente, costi reali più bassi di quel coefficiente di redditività, sui cui si calcolano poi imposte e contributi, e si vuole avere la partita iva più semplice possibile da gestire. Per usufruire della possibilità di versare i contributi Inps con aliquota agevolata è necessario che i titolari di partita Iva in regime forfettario effettuino comunicazione all’Inps dell’intenzione di fruire della riduzione dei contributi. Indipendentemente da quelli che hai realmente sostenuto (di più o di meno). Sito in fase di completamento. Se hai bisogno di una consulenza su questo vai a questo. I requisiti del regime. , varia da attività ad attività e porterà ad un utile perfettario su cui poi verranno calcolati le imposte ei contributi INPS. regime forfettario viene considerata una “percentuale forfettaria” di costi per. Domanda riduzione contributi inps forfettari. Il professionista, già in attività nel 2017, che per il 2019 opta per il regime forfettario, iscritto alla gestione separata inps, può beneficiare del “Regime contributivo agevolato” sui redditi che saranno prodotti nell’anno solare 2019? VARIE Il regime si può applicare a prescindere dall'età e non ha limite di durata; Le nuove iniziative produttive hanno una riduzione dell'aliquota d'imposta per 5 anni; Il regime deve essere mantenuto per almeno tre anni, salvo fuoriuscita per mancato rispetto dei limiti; Chi nel 2015 aveva optato per il regime ordinario, può entrare in questo regime senza attendere il triennio. I contribuenti titolari di partita IVA nel regime forfettario che svolgono attività d’impresa possono accedere al regime dei contributi INPS ridotti del 35% previa comunicazione telematica all’INPS medesima. Questa comunicazione in caso di avvio di nuova attività deve essere presentata tempestivamente dopo aver iscritto il contribuente alla gestione previdenziale di riferimento. par. Riduzione contributi INPS forfettari 2021, domanda in scadenza il 1° marzo. FISCOeTASSE offre strumenti utili alla tua professione! Ma a chi davvero conviene? Vediamo quali sono i principali vantaggi: Come vedi sono vantaggi molto importanti se hai idea di iniziare un tuo nuovo business nel 2021. 196/03 e dell'art. Vuol dire che si può applicare il nuovo regime per il 2021,  senza necessità di effettuare alcuna opzione o specifiche comunicazioni all’Agenzia delle Entrate. Ai fini previdenziali, per ottenere una riduzione del 35% dei contributi artigiani e commercianti dovuti dai contribuenti forfettari, il 28 febbraio 2020 è il termine ultimo per presentare la domanda. Il regime forfettario, così come modificato dalla legge di bilancio prevede la determinazione semplificata del reddito, attraverso l’ applicazione di un coefficiente di redditività (diverso a seconda dell’attività economica) ad il fatturato. Nel regime forfettario viene considerata una “percentuale forfettaria” di costi per tipologia di attività. In realtà non è sempre uno svantaggio perché, dipende dai costi che tu hai effettivamente avuto. Gli adempimenti sono però diversi in caso di nuovo business o di attività imprenditoriale già avviata. Nel caso di nuova attività , dovrà essere comunicata la scelta per il nuovo regime in fase di apertura della partita Iva . 1, comma 2 della legge 2 agosto 1990, n. 233. Pacchetto Freelancer - Self-Employed Worker; Individual Firm - Family Business VUOI ACCEDERE AL REGIME FORFETTARIO 2021? 2013-10-08 13:53. Pertanto, le regole che andremo ad elencare, non sono ancora definitive, ma … Le caratteristiche del nuovo regime sono dettagliatamente elencate nella Guida al Regime Forfettario 2016. Regime forfettario start up 2020 novità in Legge di Bilancio 2020: Nella Legge di Bilancio 2020 viene confermata flat tax partite IVA 2020 al 15% per chi ha un limite di ricavi o compensi fino a 65.000 euro e flat tax 2020 start up al 5% per 5 anni.. Limite di 30.000 euro per i lavoratori dipendenti che aprono partita IVA, misura volta ad evitare possibili fenomeni elusivi. Versamenti e agevolazione legata alla riduzione del 35% dei contributi dovuti alla gestione artigiani e commercianti Inps. Eccoli di seguito: essere titolari di Partita IVA Forfettaria, Forfettari: riduzione contributi da richiedere entro il 29.2.2020 Milleproroghe: novità lavoro e cassa integrazione Marittimi: novità certificati di malattia telematici Regime forfettario start up 2020 novità in Legge di Bilancio 2020: Nella Legge di Bilancio 2020 viene confermata flat tax partite IVA 2020 al 15% per chi ha un limite di ricavi o compensi fino a 65.000 euro e flat tax 2020 start up al 5% per 5 anni.. Limite di 30.000 euro per i lavoratori dipendenti che aprono partita IVA, misura volta ad evitare possibili fenomeni elusivi. Riduzione INPS forfettari. In tal caso, selezionando nel menù a tendina la voce Domande telematizzate, e selezionando Adesione in merito alla riduzione dei contributi per il regime agevolato, il sistema telematico dell’Inps non consente di inviare una nuova domanda, riportando la scritta “Adesione al regime agevolato già presente”. Questa riduzione non è automatica: devi inviare apposita istanza all’Agenzia delle Entrate. I requisiti da rispettare non sono molti ma sono da conoscere per, requisiti da rispettare per accedere al regime forfettario 2021, Nell’anno precedente devi aver conseguito ricavi o percepito. Conclusioni. Mi conviene? FORFETARIO 2016 vs CONTRIBUENTI MINIMI – Con la Legge di Stabilità 2016 le piccole realtà che iniziano l’attività dopo l’1/1/2016 saranno automaticamente inserite nel Regime Forfettario 2016, che sarà il loro regime naturale. 5. Ai fini previdenziali, per ottenere una riduzione del 35% dei contributi artigiani e commercianti dovuti dai contribuenti forfettari, il 28 febbraio 2020 è il termine ultimo per presentare la domanda. Value Forfettari e Pro Forfettari. Riduzione contributi Inps forfettari 2021: scadenza, istruzioni e domanda, Informazione Fiscale S.r.l. Avrai sicuramente sentito parlare, in queste ultime settimane, di flat tax e regime forfettario 2019. Sia per valutazioni di convenienza sia per mancato rispetto dei requisiti. Come sempre, sono stati previsti alcuni limiti da rispettare. Dal 2019 il regime forfettario ha ottenuto grande successo e molti imprenditori, artisti e professionisti sono corsi alla caccia del preventivo per risparmiare quante più tasse possibili. Trascorso il periodo minimo di permanenza nel regime ordinario, l’opzione resta valida … Facendo richiesta di riduzione, non si avrà il diritto ad un anno intero di contribuzione ma solo ad 8 mesi. Se sono di più ci “perdi” perché paghi le tasse su un utile più alto di quello tuo reale. In realtà non è sempre uno svantaggio perché dipende dai costi che tu hai effettivamente avuto . Sono stati introdotti per evitare una “corsa al forfettario” da parte di imprenditori che hanno un attività già avviata. 13 del Regolamento UE 679/16 e di aver preso preso visione dell'. Conclusioni. Le istruzioni per fare domanda sono contenute nella circolare Inps numero 22 dello scorso 31 gennaio 2017, con la quale è stato specificato che la comunicazione della riduzione contributi Inps per contribuenti nel regime forfettario non è dovuta a tutti i contribuenti. #BusinessHacks #RegimeForfettario #PartitaIVAN A partire dal primo gennaio 2019 è scattato l'obbligo di fatturazione elettronica per la maggior parte delle aziende Italiane. Sono stati introdotti per evitare una “corsa al forfettario” da parte di imprenditori che hanno un attività già avviata. Puoi fissare una consulenza con noi dello Studio Allievi commercialisti a questo link, A questo link puoi invece trovare una nostra recente diretta in cui andiamo ad approfondire i casi concreti di convenienza del Regime forfettario. This is "Le scadenze da ricordare, dichiarazione IVA - istanza forfettari - riduzione contributi INPS forfettari..." by Fiscal Focus on Vimeo, the home… non si hanno particolari esigenze di detrazioni extralavorative (spese mediche, lavori di ristrutturazioni ecc) che non possono essere considerate nel forfettario. Admin. stai pensando di iniziare un nuovo business è il regime perfetto per te. Il governo, in questo momento delicato legato al Covid, ha deciso di riconfermare in pieno il regime forfettario. che esercitano attività economiche simili a quelle che tu svolgi in forfettario. Quali sono i requisiti necessari per beneficiare della riduzione al 35% per i Commercianti e gli Artigiani titolari di Partita IVA Forfettaria? Come vedi gli svantaggi non sono molti ma è bene saperli per avere un. QUALI SONO I REQUISITI DA RISPETTARE PER IL REGIME FORFETTARIO 2021? Il motivo è semplice: è molto utile per chi vuole iniziare un nuovo business o chi ha un business piccolo. Per le comunicazioni trasmesse oltre la scadenza l’anno di riduzione contributiva slitterà a quello in cui verrà fatta la comunicazione. Molte persone l’hanno trovata molto molto utile, Confermo di acconsentire al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. Se lavori molto con i privati ​​questo è un grande vantaggio competitivo perchè potrai avere tariffe. Regime forfettario 2021, riduzione contributi INPS: c’è tempo fino alla scadenza del 1° marzo (il 28 febbraio cade di domenica) per presentare domanda e beneficiare dell’aliquota ridotta del 35%.. VARIE Il regime si può applicare a prescindere dall'età e non ha limite di durata; Le nuove iniziative produttive hanno una riduzione dell'aliquota d'imposta per 5 anni; Il regime deve essere mantenuto per almeno tre anni, salvo fuoriuscita per mancato rispetto dei limiti; Chi nel 2015 aveva optato per il regime ordinario, può entrare in questo regime senza attendere il … Come funziona . PDF | On Nov 15, 2010, Melchiorre M.G and others published Italia ed Europa confronto | Find, read and cite all the research you need on ResearchGate attività già avviata vale il comportamento concludente. Riduzione contributi Inps forfettari 2021: scadenza, istruzioni e … Riduzione contributi Inps per over 65. Prima di aprire una partita iva e scegliere il regime fiscale è bene confrontarsi con il commercialista. Regime forfettario 2021, riduzione contributi INPS: c’è tempo fino alla scadenza del 1° marzo (il 28 febbraio cade di domenica) per presentare domanda e beneficiare dell’aliquota ridotta del 35%.. ... Forfettari 2020: ancora dubbi sull'entrata in vigore delle modifiche . Ti consente di concentrare molte più risorse economiche allo sviluppo del tuo business online o offline. Conviene sempre il regime forfettario 2021 o ci sono dei casi in cui è meglio utilizzare altre tipologie di partita iva ? / C.F. Riscossione ferma fino al 31.12.2020, istruzioni esonero contributivo Sud, superbonus ed ecobonus. Forfettari 2020: ancora dubbi sull'entrata in vigore delle modifiche . In particolare, il comma 82 dell’articolo 1 della Legge 190/2014 prevede che il regime dei … L’INPS ha pubblicato ieri il messaggio numero 15/2018 per fornire chiarimenti in ordine al regime dei contributi previdenziali ridotti (del 35%) per i contribuenti che operano nel regime forfettario.. Il riferimento normativo è la Legge 190/2014 così come modificata dalla Legge 208/2015. Lo Studio Allievi – Dottori Commercialisti è una consolidata realtà professionale che si propone come partner di consulenza per le imprese che vogliono cogliere le opportunità di un mercato in continua evoluzione. Per tutte le altre partite iva invece l’iva sugli acqusti inerenti diventa poi un credito nei confronti dello Stato. Admin 2020-01-29 12:25. Entro il 28 febbraio, tramite il propio cassetto previdenziale, artigiani e commercianti in regime forfettario possono optare per il versamento dei contributi previdenziali in misura ridotta. Chi ha intrapreso una nuova attività beneficiando del regime forfettario dovrà fare domanda in modalità telematica entro la scadenza del 28 febbraio, rinviata al 1° marzo cadendo di domenica per poter beneficiare dell’agevolazione per il 2021. A questo link trovi un video completo con tutti i dettagli sui costi e tasse nel regime forfettario. Dovresti quindi iniziare a pianificare quale altra partita iva ti convenga. Studio Allievi – Dottori Commercialisti. svantaggio però è assolutamente compensato. Questo non vuol dire che andrai a pagare le tasse sul tuo fatturato pieno, attenzione! Recesso riduzione contributi INPS artigiani e commercianti Revoca presso l’INPS della riduzione dei contributi fissi per artigiani e commercianti. riduzione contributi inps regime forfettario. nei confronti del tuo attuale o ex datore di lavoro, Questo requisito è stato introdotto per evitare che la gente si licenzi solo per accedere al regime forfettario che ha tassazione al 5%, Non devi avere partecipazioni in società di persone, , associazioni professionali o imprese familiari o avere. Questa riduzione, però, non sempre si traduce in un vantaggio, perché determina un minor ammontare dei contributi accreditati per la pensione: in parole semplici, per colpa della riduzione dei contributi si ottiene una pensione più bassa, e si può addirittura arrivare più tardi al pensionamento. adempimenti da fare per l’accesso o la fuoriuscita dal Regime forfettario. molto utile per chi vuole iniziare un nuovo business. La Legge n 208/15 ha sostituito l’articolo 1, comma 77, della Legge n 190/14. Non ti preoccupare che di solito è un adempimento che fa il commercialista. La domanda di riduzione contributi Inps dovrà essere effettuata entro il 28 febbraio, termine che - come già evidenziato in precedenza - è automaticamente differito a lunedì 1° marzo. : Le modifiche possono riguardare il quantitativo di riferimento e gli importi forfettari da versare per le licenze. All’ interno di questa guida ti spiegherò quindi conviene passare al Regime Forfettario e quando invece conviene adottare un altro Regime fiscale. L’INPS, nelle circolari n. 29/15 e n. 36/16, “ha chiarito la natura facoltativa dell’accesso, che avviene a fronte di apposita domanda presentata dall’interessato; il regime […] Per effetto della riduzione contributiva, per i contribuenti forfettari i contributi INPS dovuti sul minimale sono pari ad € 2.458,20. REGIME FORFETTARIO 2021: QUALI SONO I VANTAGGI? Il regime in parola che, come noto, consiste nella riduzione contributiva del 35% (cfr. Attenzione però perchè ogni caso è diverso dall’altro. Commercio online: il coefficiente di redditivià è il 40%. – Via Gaetano Negri, 14 – 20081 Abbiategrasso (M) – P. Iva 05873510969 – R.E.A. Consulta le schede dei pacchetti, ed in caso di dubbi contattaci per ricevere la telefonata di un nostro consulente che ti darà tutte le informazioni di cui hai bisogno. Il regime forfettario è fatto per le piccole attività, se hai superato quel limite vuol dire che la tua attività va bene. Come ti dicevo gli svantaggi sono fortunatamente pochi nel regime forfettario 2021. Attenzione! Come vedi non sono molti gli adempimenti da fare per l’accesso o la fuoriuscita dal Regime forfettario. Così come chiarito dall’INPS, per beneficiare dell’agevolazione sui contributi non è necessario presentare domanda ogni anno. - P.I. Questo per i soggetti iscritti alla gestione IVS Artigiani e Commercianti INPS. da root | Dic 13, 2016 | Post. Un saluto. Gli adempimenti sono però diversi in caso di nuovo business o di attività imprenditoriale già avviata. Contributi INPS: 3.836 euro fissi + 1.799 euro variabili; Calcolo contributi variabili: 23.450 – 15.953 * 24%; Infine, ricordiamo che sia i commercianti che gli artigiani che si avvalgono del regime forfettario possono richiedere una riduzione del 35% sul totale dei contributi INPS, ovvero sia su quelli fissi che su quelli variabili.