ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA INFANZIA-SCUOLA PRIMARIA ... Il Curricolo è il complesso organizzato delle esperienze di apprendimento che una scuola intenzionalmente ... ü Formulazione di situazioni per la ricerca di costanti. In questo spazio i bambini, in modo autonomo, scoprono, sentono, immaginano e creano grazie a una gran quantità di materiali e tecniche che contribuiscono a sviluppare le capacità espressive e artistiche. 180 0 obj <>stream Codine di topo ( fideos chocolate), granelli di zucchero colorato, farina di cocco. Sempre in base alle scelte delle famiglie, nella Scuola Secondaria di Primo Grado di Montagnareale e V. Bellini di Patti è attualmente in vigore anche un Tempo Indicatori scelti . Pertanto ogni contesto di gioco, di relazione, di emozione e di apprendimento va ideato e realizzato con consapevolezza in modo da favorire il benessere del bambino, DOCUMENTO DI VALUTAZIONE SCUOLA DELL’INFANZIA 2017 - 2018 ... merito e incentivare le situazioni di eccellenza; Favorire la piena integrazione degli studenti ... fessionale delle insegnanti nel costruire ambienti di apprendimento significativo, nella stesura del Curricolo, che pre- formative laboratoriali. La scuola dell’infanzia si propone come contesto di relazione, di cura e di apprendimento: L'ambiente della cucina La ricetta dei ricci al cioccolato: 250 gr di biscotti secchi 100 gr di zucchero 50 gr di cacao nero 1 bicchiere di latte Per decorare: Codine di … Sostegno ampio e diffuso: capacità da parte della scuola di rispondere alle diversità degli alunni, di cui il sostegno individuale è solo una parte. Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail. Costruire ambienti di apprendimento efficaci è divenuto fondamentale. 5 del DM 850/2015), sviluppati a partire dal un seminario di studio e approfondimento organizzato, venerdì 12 febbraio scorso, dalla FLC/CGIL scuola di … Strutturare . Allegato G 1 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO In seguito alla Legge di Riforma (D.L 18/02/2004 n° 59) ed alle Indicazioni per il curricolo di cui al Decreto del 31 luglio 2007, la scuola ha individuato alcuni Obiettivi di apprendimento comuni attraverso un lavoro di confronto fra docenti della stessa disciplina. gioco, come strumento di scoperta del reale, di relazione e di apprendimento; programmazione: piani di lavoro annuali, stesi dagli insegnanti, sulla base delle indicazioni dati dai curricoli deliberati in Collegio Docenti; Organizzazione della scuola. Fare riposare i dolcetti in frigo per almeno un’ora e buon appetito! VERIFICA E VALUTAZIONE NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA, ... continue sul processo di apprendimento. R.Caldin, Integrare, includere, umanizzare, Master “Didattica e Psicopedagogia per i Disturi Speifi i di Apprendimento”, a oltà di Sienze della Formazione Università di Bologna a.a.2011/12. Le finalità della Scuola dell’Infanzia definite dai Nuovi Orientamenti: (dalla legge 53/ 2003 D.Lgs. (…) Tali finalità sono perseguite attraverso l’organizzazione di un ambiente di vita, di relazioni e di apprendimento di … 5 del DM 850/2015), sviluppati a partire dal un seminario di studio e approfondimento organizzato, venerdì 12 febbraio scorso, dalla FLC/CGIL scuola di … Il curricolo della scuola dell’infanzia non coincide con la sola organizzazione delle attività didattiche che si realizzano nella sezione e nelle intersezioni, negli spazi esterni, negli ambienti di vita comune, ma si esplica in un’equilibrata integrazione di momenti di cura, di relazione, di apprendimento… Obiettivi di apprendimento 3 anni Obiettivi di apprendimento 4 anni Obiettivi di apprendimento 5 anni -Rispettare gli spazi altrui -Muoversi nello spazio coordinandosi con gli altri in situazioni di gioco dinamiche -Muoversi nello spazio in base a comandi verbali e su imitazione. È aperta dal lunedì al venerdì dalla ore 8.00 alle ore 16.00. Quando la scienza si trasforma in arte…, Blocchi di legno e di cartone per costruire cooperando e sperimentare sottoforma di gioco la misura, il volume, l’altezza, la simmetria…, L’ambiente della manipolazione e del volume. Montessori” La legge di riforma prevede un’offerta formativa che va da un minimo di 875 ore ad un massimo di 1700 ore annuali in base a: esigenze delle famiglie; condizioni socio – ambientali; convenzioni con enti territoriali ... nell’organizzare contenuti di apprendimento, anche selezionati dal web, in un sistema coerente, retto da … %PDF-1.6 %���� l’attività . 1. La Scuola dell'Infanzia concorre all'educazione armonica ed integrale dei bambini e delle bambine. Lavorare in gruppo 6. • Organizzazione di attività didattiche che favoriscano: • la conoscenza individuale degli alunni; • le relazioni all'interno della classe; • le situazioni di apprendimento; • il passaggio dalla Scuola dell’Infanzia alla Scuola Primaria e da questa verso la Scuola Secondaria di primo grado. La nostra Scuola dell’Infanzia inizia nel mese di settembre e termina a fine giugno. 7. L’esperienza diretta, il gioco, il procedere per tentativi ed errori, permettono al bambino -Controllare e coordinare i movimenti del corpo. L’amiente di apprendimento si onfigura pedagogi amente ome uno spazio d'azione “fisi o/mentale” appositamente predisposto dal docente per stimolare e supportare la costruzione di conoscenze, abilità, motivazioni, atteggiamenti. SCUOLA DELL’INFANZIA. Rappresentazione grafica dello schema di gioco . endstream endobj startxref ciascun alunno e non ad una sequenza lineare e necessariamente incompleta di contenuti disciplinari. h�bbd```b``f�7@$���"Y?�E��E��H�p���l����@�1d����L@�$��00"�?c�� S L’AMBIENTE DI APPRENDIMENTO Il curricolo della scuola dell’infanzia non coincide con la sola organizzazione delle attività didattiche che si realizzano nella sezione e nelle intersezioni, negli spazi esterni, nei laboratori, negli ambienti di vita comune, ma si esplica in Schede di autovalutazione individuale e/o di piccolo gruppo Competenze chiave/competenze culturali ... che utilizza in differenti situazioni comunicative. l’azione di insegnamento, impostando una relazione coerente tra obiettivi, attività, mediatori e valutazione . ü Utilizzo del metodo scientifico. Costruire ambienti di apprendimento efficaci è divenuto fondamentale. 254 del 16 novembre 2012, alle quali attualmente si fa Dalle ore 7.45 alle ore 8.00 si svolge un servizio di pre-accoglienza a carico delle Favorisce l’autovalutazione da parte degli studenti e ... di organizzazione e di rielaborazione delle conoscenze acquisite con apporti critici originali e creativi; capacità di operare collegamenti tra discipline e di stabilire relazioni. Individuare con chiarezza le competenze (profili, traguardi, ecc.) Innanzi tutto consente di individualizzare l’insegnamento: i bambini possono scegliere l’angolo che preferiscono, si viene a evitare in questo modo lo svolgimento delle attività, tutti allo stesso tempo. ... nell’organizzare contenuti di apprendimento, anche selezionati dal web, in un sistema coerente, retto da … Iscriviti al Corso Online "Didattica per Competenze: Progettare UDA nella Scuola dell'Infanzia", Imparerai una modalità operativa che aiuti i docenti nella costruzione autonoma delle unità di apprendimento da proporre ai propri studenti, in linea con le indicazioni nazionali. L’apprendimento all’interno di una lezione è fondamentale per il discente in quanto lo fa crescere dal La scuola adotta in via sperimentale la settimana corta uniformando l’organizzazione oraria negli ordini di scuola Infanzia e Primaria in tutti i plessi. La Scuola dell'Infanzia concorre all'educazione armonica ed integrale dei bambini e delle bambine. (Indicazioni per il curricolo delle riforme di Moratti del 2003 e quella di Fioroni del 2007) ed è presente nelle recenti Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado licenziate con il D.M. Dal testo delle Indicazioni Nazionali “La scuola dell’infanzia si pone la finalità di promuovere nei bambini lo sviluppo dell’identità, dell’autonomia, della competenza e li avvia alla cittadinanza. ����:}rdVr����5�}'�^�K�(���{��K�U��}{�>��a��\���F�?���I̩ �j?�6X�}��G�������N��y�$S�[?����^*>���4��^��X���D� ,픱(��$FB�� Z��G�*R��� PROGETTAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL’INFANZIA Le finalità della scuola dell’infanzia sono perseguite attraverso una progettazione curricolare. La nostra Scuola dell’Infanzia inizia nel mese di settembre e termina a fine giugno. 59 del 19/02/2004 Allegato 1 e, dalle Indicazioni per il … LA COMPILAZIONE DEL BILANCIO DELLE COMPETENZE. 50 gr di cacao nero La ricetta dei ricci al cioccolato: SCUOLA DELL’INFANZIA PREMESSA Le attività elencate dopo gli obiettivi di apprendimento, non hanno lo scopo di essere esaustive o di suddividere rigidamente le proposte per ciascun campo di esperienza; esse possono suggerire qualche spunto per itinerari di lavoro da adattare a seconda dell’organizzazione didattica In questa comunicazione sono contenute indicazioni, suggerimenti e simulazioni utili alla compilazione del bilancio delle competenze (Art. Organizza le situazioni di apprendimento e l’ambiente Conosce e traduce in obiettivi d’apprendimento i ... ( partecipazione attiva di tutti) Lo sviluppo delle buone prassi ( ci sono, sono tante, ... partecipativo attuale ormai naufragato e superato) Le risorse umane e finanziarie definite e certe al servizio di una scuola innovativa. Ideare e fare evolvere dispositivi di differenziazione 4. Ogni campo delinea una prima mappa di linguaggi, alfabeti e saperi, in forma di L’amiente di apprendimento si onfigura pedagogi amente ome uno spazio d'azione “fisi o/mentale” appositamente predisposto dal docente per stimolare e supportare la costruzione di conoscenze, abilità, motivazioni, atteggiamenti. significativa sulla qualità delle esperienze che si compiono nella scuola dell’infanzia. Scoprire i segni che anticipano il Natale e il presepe come tradizione Cristiana per celebrare la nascita di Gesù. I DISCORSI E LE PAROLE. 10. Si distinguono: QUATTRO ANNI. Il PTOF (Piano Triennale dell’Offerta Formativa), Orari, organizzazione, calendario scolastico, programmazione attivitÃ, Istituto Italiano Statale Comprensivo di Barcellona. Scuola dell’Infanzia: “Pietro Mascagni” ... Spesso i bambini vivono situazioni ed esperienze che condizionano il loro agire, rallentando i ritmi e l’apprendimento: La finalità di questo progetto, sarà quello di creare, un ambiente sereno, un contesto motivante, e un apprendimento Obiettivi di apprendimento 3 anni Obiettivi di apprendimento 4 anni Obiettivi di apprendimento 5 anni -Rispettare gli spazi altrui -Muoversi nello spazio coordinandosi con gli altri in situazioni di gioco dinamiche -Muoversi nello spazio in base a comandi verbali e su imitazione. Partecipare alla gestione della scuola 7. SCUOLA DELL’INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA I GRADO approccio curioso, attento e partecipe alla vita scolastica esplicitando richieste di aiuto organizzazione delle esperienze per utilizzarle in modo consapevole in situazioni simili (cosa/come fare per ...) uso di criteri di classificazione e DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE RIFERIMENTO TRAGUARDI FINE SCUOLA DELL’INFANZIA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL’INFANZIA 3 4 5 ANNI ABILITA’ CONOSCENZE Comprendere che il creato è dono di Dio all’uomo. Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° Grado Cod. I giochi da tavolo richiedono molteplici capacità: saper rispettare e condividere le regole, saper aspettare il proprio turno, saper lavorare e collaborare in gruppo, quindi competenze affettive e sociali ma anche cognitive. In questa comunicazione sono contenute indicazioni, suggerimenti e simulazioni utili alla compilazione del bilancio delle competenze (Art. 1 bicchiere di latte Informare e coinvolgere i genitori 8. L'ambiente della cucina La ricetta dei ricci al cioccolato: 250 gr di biscotti secchi 100 gr di zucchero 50 gr di cacao nero 1 bicchiere di latte Per decorare: Codine di topo (… cura del contesto di apprendimento cura delle scelte organizzativo - didattiche adeguate alle: 1. esperienze ... forme di organizzazione, i tipi di raggruppamento degli studenti, ecc. Prevedere compiti di apprendimento in cui gli allievi debbano fare uso delle tecnologie. 100 gr di zucchero Toccare, sentire, odorare, mischiare, classificare, ordinare… Questo ambiente offre la possibilità di formulare ipotesi su differenti materiali e sperimentare sensazioni tattili, visuali e olfattive. a) Organizzazione delle situazioni di apprendimento. alla fine della scuola dell’infanzia OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ABILITA’ Comprende frasi ed espressioni di uso frequente Interagisce oralmente in situazioni di vita quotidiana Ragiona sulla lingua, scopre la presenza di lingue diverse, riconosce e sperimenta la pluralità dei linguaggi, si misura con la creatività e la fantasia. SCUOLA DELL’INFANZIA PREMESSA Le attività elencate dopo gli obiettivi di apprendimento, non hanno lo scopo di essere esaustive o di suddividere rigidamente le proposte per ciascun campo di esperienza; esse possono suggerire qualche spunto per itinerari di lavoro da adattare a seconda dell’organizzazione didattica traguardi La scuola dell’infanzia si realizza attraverso l’organizzazione del curricolo per campi di esperienza. Ogni campo offre un insieme di oggetti, situazioni, immagini La Scuola Primaria ha le seguenti caratteristiche: La Scuola dell’Infanzia ha il compito di promuovere e potenziare le capacità di apprendimento di ogni singolo bambino. Organizzazione didattica della scuola dell’infanzia “M. Ogni giovedì i bambini e le bambine di 3, 4 e 5 anni ruotano in questi otto ambienti, appositamente predisposti dalle insegnanti. -Controllare e coordinare i movimenti del corpo. La scuola primaria e la scuola secondaria di I grado infatti, devono concorrere in modo integrato alla costruzione delle conoscenze e abilità degli alunni attraverso apprendimenti duraturi ed efficaci.Tutto ciò si può realizzare strutturando contesti e organizzando situazioni che possano favorire l’apprendimento. Sostegno ampio e diffuso: capacità da parte della scuola di rispondere alle diversità degli alunni, di cui il sostegno individuale è solo una parte. 0 Dalle ore 7.45 alle ore 8.00 si svolge un servizio di pre-accoglienza a carico delle “Fin dalla scuola dell’Infanzia nella scuola primaria e nella scuola secondaria di primo grado . UNITA’ DI APPRENDIMENTO Denominazione Scuola dell’Infanzia ... Cartellone con immagini (foto o disegni) delle sequenze di gioco . Organizzare la situazione di apprendimento è il cuore dell’attività di insegnamento. Organizzazione delle situazioni di apprendimento • Individuare con chiarezza le competenze che gli allievi devono sviluppare Ritieni di essere in grado di individuare con facilità contenuti e relativi obiettivi di apprendimento adeguati alla tua classe? Per decorare: Ci sono varie situazioni in cui è possibile creare l’Unità di Apprendimento. 254 del 16 novembre 2012, alle quali attualmente si fa Le finalità educative della scuola dell’infanzia La scuola dell'infanzia è un servizio educativo rivolto a tutte le bambine e a tutti i bambini dai 3 ai 5 anni (nelle sezioni di Colle Isarco e Brennero dai 2 ai 5 anni). che gli allievi devono conseguire. Questo ambiente offre la possibilità di manipolare la plastilina e di creare sculture con stecchini di legno, sperimentando così il volume e la rappresentazione tridimensionale. 2. • Organizzazione di attività didattiche che favoriscano: • la conoscenza individuale degli alunni; • le relazioni all'interno della classe; • le situazioni di apprendimento; • il passaggio dalla Scuola dell’Infanzia alla Scuola Primaria e da questa verso la Scuola Secondaria di primo grado. -Controlla re e coordinare i movimenti del corpo. Le routine: il curricolo della scuola dell’infanzia non coincide con la sola organizzazione delle attività didattiche, ma si esplica in un’equilibrata integrazione di momenti di cura, di relazione e di apprendimento dove le stesse routine (l’ingresso, il pasto, la cura del corpo) svolgono una funzione LA COMPILAZIONE DEL BILANCIO DELLE COMPETENZE. Ogni giovedì i bambini e le bambine di 3, 4 e 5 anni ruotano in questi otto ambienti, appositamente predisposti dalle insegnanti. Roberta Fantinato 10 Pestare i biscotti secchi per avere una farina grossolana e mettere in un contenitore. Come mettere in piedi l’UDA. Scuola Infanzia Anno scolastico 2017-2018 ... l’insieme strutturato di conoscenze e di abilità acquisite nelle diverse situazioni di apprendimento formale, ... del pieno sviluppo della persona” avendo il compito di individuare gli obiettivi di apprendimento e i traguardi delle Aggiungere zucchero, cacao e latte per ottenere un impasto malleabile. Fiscale 92014290651, ... UNITA’ DI APPRENDIMENTO: N° 1 ACCOGLIENZA UNITA’ DI APPRENDIMENTO: N° 2 AUTUNNO ... Rappresentazione di oggetti, animali, situazioni e storie attraverso il disegno libero e la manipolazione Il lavoro di La scuola primaria e la scuola secondaria di I grado infatti, devono concorrere in modo integrato alla costruzione delle conoscenze e abilità degli alunni attraverso apprendimenti duraturi ed efficaci.Tutto ciò si può realizzare strutturando contesti e organizzando situazioni che possano favorire l’apprendimento. alla fine della scuola dell’infanzia OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ABILITA’ Comprende frasi ed espressioni di uso frequente Interagisce oralmente in situazioni di vita quotidiana Ragiona sulla lingua, scopre la presenza di lingue diverse, riconosce e sperimenta la pluralità dei linguaggi, si misura con la creatività e la fantasia. famiglie dei bambini e delle bambine con disabilità trovano nella scuola un adeguato supporto in modo che ciascun bambino possa trovare attenzioni specifiche ai propri bisogni. R.Caldin, Integrare, includere, umanizzare, Master “Didattica e Psicopedagogia per i Disturi Speifi i di Apprendimento”, a oltà di Sienze della Formazione Università di Bologna a.a.2011/12. Rendere operativi gli obiettivi di apprendimento individuati, traducendoli in evidenze concrete capaci di supportare la verifica del loro conseguimento 3. Organizzazione delle situazioni di apprendimento . Giochiamo, sperimentiamo e creiamo con la luce, il buio, le ombre e il colore attraverso materiali quali le lavagne luminose, torce, oggetti trasparenti e colorati. (INFANZIA) Curare l’organizzazione di una giornata educativa equilibrata, ricca di momenti di accoglienza, relazione, gioco, apprendimento, vita pratica Ritieni di saper progettare la sequenza delle attività della giornata in modo tale che i DOCUMENTO DI VALUTAZIONE SCUOLA DELL’INFANZIA 2017 - 2018 ... merito e incentivare le situazioni di eccellenza; Favorire la piena integrazione degli studenti ... fessionale delle insegnanti nel costruire ambienti di apprendimento significativo, nella stesura del Curricolo, che pre- L’organizzazione delle attività che si realizzano nelle sezioni si esplica in un’equilibrata integrazione dei momenti di cura, di relazione, di apprendimento. Se hai difficoltà e incertezze, quali ne sono le cause? 137 0 obj <> endobj Docenti impegnati nel periodo di formazione e prova. I bambini esplorano e riproducono il mondo degli adulti. Fare delle palline con l’impasto e decorare o con le codine di topo o con lo zucchero colorato o con la farina di cocco. Coinvolgere gli alunni nei loro apprendimenti e nel loro lavoro 5. Obiettivi di apprendimento 3 anni Obiettivi di apprendimento 4 anni Obiettivi di apprendimento 5 anni -Rispettare gli spazi altrui -Muoversi nello spazio coordinandosi con gli altri in situazioni di gioco dinamiche -Muoversi nello spazio in base a comandi verbali e su imitazione. 1. Si tratta di un ambiente dinamico in cui l’apprendimento genera nuovo apprendimento, con una maggior motivazione negli alunni e una valutazione delle competenze in linea con quanto elaborato a livello europeo. Curricolo Scuola Infanzia. Docenti impegnati nel periodo di formazione e prova. IPC Vipiteno – Alta Valle Isarco Progettazione La scuola dell’infanzia 4 3.1.2. Il documento scaricabile qui sotto contiene lo schema utile per organizzare una situazione di apprendimento. La Scuola Primaria ha le seguenti caratteristiche: OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI ATTIVITA’ METODOLOGIE VERIFICA Precisa ed arricchisce il lessico comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati. La scuola dell’infanzia è un luogo di incontro in cui i bambini si conoscono, inventano, scoprono, giocano, ascoltano, comunicano, sognano, condividono con altri idee ed esperienze ed imparano il piacere di stare insieme. Scuola dell’Infanzia: “Pietro Mascagni” ... Spesso i bambini vivono situazioni ed esperienze che condizionano il loro agire, rallentando i ritmi e l’apprendimento: La finalità di questo progetto, sarà quello di creare, un ambiente sereno, un contesto motivante, e un apprendimento Ogni giovedì i bambini e le bambine di 3, 4 e 5 anni ruotano in questi otto ambienti, appositamente predisposti dalle insegnanti. Il curricolo della Scuola dell’Infanzia non coincide con la sola organizzazione delle attività didattiche che si realizzano nella sezione e nelle intersezioni, negli spazi esterni, nei laboratori, negli ambienti di vita comune, ma si esplica in un’equilibrata integrazione di (Indicazioni per il curricolo delle riforme di Moratti del 2003 e quella di Fioroni del 2007) ed è presente nelle recenti Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado licenziate con il D.M. “Gli insegnanti accolgono, valorizzano ed estendono le curiosità, le esplorazioni, le proposte dei bambini e creano occasioni di apprendimento per favorire ciò che i bambini vanno scoprendo. Il curricolo della scuola dell’infanzia non coincide con la sola organizzazione delle attività didattiche che si realizzano nella sezione e nelle intersezioni, negli spazi esterni, negli ambienti di vita comune, ma si esplica in un’equilibrata integrazione di momenti di cura, di relazione, di apprendimento… Organizzare ad animare situazioni d'apprendimento 2.Gestire la progressione degli apprendimenti 3. (INFANZIA) Curare l’organizzazione di una giornata educativa equilibrata, ricca di momenti di accoglienza, relazione, gioco, apprendimento, vita pratica Ritieni di saper progettare la sequenza delle attività della giornata in modo tale che i 154 0 obj <>/Encrypt 138 0 R/Filter/FlateDecode/ID[<1528E56B6354534684C6675C2DFE93E3><077A1F9F6ED28A4E848D15ACF27531DE>]/Index[137 44]/Info 136 0 R/Length 84/Prev 328362/Root 139 0 R/Size 181/Type/XRef/W[1 3 1]>>stream Organizza le situazioni di apprendimento e l’ambiente Conosce e traduce in obiettivi d’apprendimento i ... ( partecipazione attiva di tutti) Lo sviluppo delle buone prassi ( ci sono, sono tante, ... partecipativo attuale ormai naufragato e superato) Le risorse umane e finanziarie definite e certe al servizio di una scuola innovativa.